Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 09:28

fondò Irccs Maugeri di Cassano

Scomparso Luigi Ambrosi
ex rettore Università di Bari

Luigi ambrosi

BARI - «Un maestro nella vita, prima che nella clinica e nell’accademica»: così in una nota Antonio Spanevello, direttore clinico centrale dell’Istituto di cooperazione sanitaria (Ics) 'Maugeri spa società benefit', ricorda il professor Luigi Ambrosi, protagonista della nascita dell’Irccs Maugeri di Cassano delle Murge (Bari), che diresse dalla sua istituzione, nel 1979, fino al 2004, e di cui era attualmente direttore scientifico emerito.
Ambrosi, riferisce la Fondazione Maugeri, è scomparso nel giorno di Ferragosto e le esequie si sono tenute stamani a Bari, città in cui ha svolto gran parte della sua attività clinica e accademica e dove fu anche rettore dell’ateneo dedicato ad Aldo Moro per tre mandati (1977-1986), prima di trasferirsi, come ordinario di Medicina del lavoro, all’università di Foggia.

IL CORDOGLIO DI DECARO - «Non solo la comunità accademica, che lo ha visto rettore dal 1977 al 1986, perde una delle personalità più dinamiche e attive nel campo della didattica e della ricerca scientifica, ma anche il mondo politico e istituzionale». Così il sindaco di Bari, Antonio Decaro, commenta in una nota la scomparsa del prof. Luigi Ambrosi, già rettore dell’università Aldo Moro di Bari.
«Presidente e fondatore della Comunità delle Università del Mediterraneo - ricorda Decaro - riuscì a creare un collegamento stabile per la ricerca e la formazione con le realtà accademiche dei Balcani e della sponda meridionale del mar Mediterraneo. Ordinario di Medicina del lavoro, realizzò qui a Bari una scuola di formazione in questa disciplina medica di eccellenza nel panorama accademico nazionale. È stato anche protagonista della nascita dell’Irccs Maugeri di Cassano delle Murge (Bari), che ha diretto a lungo e con grande capacità».
Decaro ricorda inoltre «l'impegno politico e sociale» di Ambrosi «quando la Democrazia Cristiana, partito di maggioranza in città, lo chiamò per ricoprire l’incarico di segretario cittadino in anni estremamente difficili. Ci sono uomini che lasciano un segno profondo nella comunità per la quale hanno lavorato - conclude il sindaco di Bari - e il professor Ambrosi è senz'altro uno di questi. Per questo posso dire che la nostra terra è grata al professor Ambrosi per il suo impegno professionale, accademico e politico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione