Mercoledì 15 Agosto 2018 | 01:25

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Arrestato l'aggressore

Lite tra marocchini finisce
a coltellate: due feriti

A Torremagigore, nel Foggiano, accoltellati una donna e il marito. Catturato il feritore: è un 40enne

I Carabinieri della Stazione di Torremaggiore hanno tratto in arresto per tentato omicidio il cittadino di origine marocchina Fadil Kalid, 40enne. Nella notte di venerdì è giunta giunta una segnalazione sul 112 da parte di alcuni cittadini residenti a Torremaggiore, in via Marsala, che riferivano di una violenta lite tra condomini, di origine straniera. I Carabinieri, giunti tempestivamente, hanno provveduto a fermare il Fadil Kalid, accertando che, poco prima, al culmine di un litigio per futili motivi con una connazionale, era uscito dalla propria abitazione, armato di un grosso coltello da cucina con lama di circa 15 cm, e l’aveva ferita in modo non grave ad un braccio.

In soccorso della donna era quindi intervenuto il marito, con il quale l’aggressore è venuto subito alle mani. Nel corso della colluttazione il Fadil ha sferrato un violento fendente in direzione del volto del malcapitato che, nel tentativo di difendersi, è stato ferito gravemente all’avambraccio sinistro e al collo. La vittima è stata soccorsa da personale del 118 e trasportata presso l’Ospedale Civile di San Severo, dove è stata sottoposto ad intervento chirurgico all’arto ferito, e le è stata suturata la ferita da taglio alla gola.

I militari intervenuti subito acquisito, sul posto, numerose testimonianze che hanno consentito di ricostruire la dinamica dei fatti e, non avendo trovato sul posto l’arma del delitto, hanno proceduto ad effettuare serrate ricerche, che hanno permesso di rinvenire la stessa, ripulita e ben occultata, presso l’abitazione del Fadil. In relazione a quest’ultimo fatto, è stata deferita in stato di libertà per favoreggiamento Zouane Fatima Zahra, classe ’90, consorte del Fadil.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

ponte crollato genova

«Ero a 100 metri dal ponte che si sbriciolava, io sono un miracolato»

 
ponte Morandi

Il ponte prima e dopo il crollo
Reazioni e cordoglio sui social

 
Bar, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

Bari, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

 
Palagiustizia di Bari: Bonafede revoca l'ok alla sede di Via Oberdan

Palagiustizia Bari: Bonafede revoca sede di Via Oberdan. I penalisti: meglio tardi che mai

 
Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Il Sud e il futuro del centrodestra:i temi roventi di Everest 2018

Il Sud e il futuro del centrodestra: i temi roventi di Everest 2018

 
Romano: «Gruppo Leu in Regione?Per ora è un'ipotesi letteraria»

Romano: «Gruppo Leu in Regione? Per ora è un'ipotesi letteraria»

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 16 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS