Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 12:52

devozione

San Nicola è tornato a Bari
la reliquia rientrata dalla Russia

reliquia San Nicola

Foto Luca Turi

BARI - E’ atterrato poco fa a Bari l’aereo privato su cui ha viaggiato il frammento della costola sinistra di San Nicola che dalla Russia, dove è stato venerato da quasi due milioni e mezzo di fedeli in poco più di due mesi, è tornato nel capoluogo pugliese che aveva lasciato lo scorso 21 maggio, per la prima volta in 930 anni.
Il prezioso reliquiario che ha accompagnato l’osso del Santo patrono di Bari nel suo viaggio a Mosca e a San Pietroburgo, è stato accompagnato in volo dal cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per l’Unità dei cristiani, dall’arcivescovo di Bari-Bitonto, monsignor Francesco Cacucci, dal rettore della basilica di San Nicola, padre Ciro Capotosto, e da una rappresentanza del Patriarcato di Mosca.
A Bari, ad accogliere la sacra reliquia ci sono, tra gli altri, il rettore della Chiesa Russa di Bari, padre Andrej Boytsov, il sindaco Antonio Decaro, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, gli uomini del Comitato San Nicola, e picchetti d’onore delle forze dell’Ordine. La reliquia ora rientrerà, a bordo della 'San Nicola mobile', nella Basilica dove è attesa dai fedeli che parteciperanno alla solenne processione con la recita dei vespri e la deposizione della reliquia nella tomba del Santo, alla presenza di un notaio chiamato a redigere l’atto formale che registrerà il suo ritorno a casa.

«Un passo di grande importanza nel dialogo ecumenico», ha commentato il rettore della Chiesa Russa di Bari, padre Andrej Boytsov. «In questo periodo - ha ricordato - circa due milioni e mezzo di fedeli sono venuti a venerare la reliquia. E tutti sanno che questo è stato possibile grazie buoni rapporti tra le nostre chiese», quella cattolica e quella ortodossa. Quanto alla possibilità che la reliquia torni ancora in Russia in futuro, Boytsov ha detto che «ora si chiude questa esperienza ma forse, tra molti anni, potrebbe accadere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione