Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 19:43

ambiente

Vescovo di Taranto: «No
a discarica vicino al santuario»

località Torre Caprarica

TARANTO - «Condividiamo le preoccupazioni di quanti si mobilitano per salvaguardare la qualità della vita, il bene prezioso della nostra terra e la salubrità dell’aria che respiriamo». Lo sottolinea l’arcivescovo di Taranto, Filippo Santoro, riferendosi al progetto che prevede l’innalzamento di una discarica per rifiuti speciali e ora anche solidi urbani, in località Torre Caprarica, e che interessa i comuni di Grottaglie e San Marzano di San Giuseppe.
«In tanti - osserva il presule - manifestano una motivata preoccupazione sopratutto in relazione alla tutela della salute e dell’ambiente, ma anche a proposito del mancato rispetto della conservazione del patrimonio storico, artistico e religioso. Questa discarica, allo stato attuale in fase di riempimento, si trova, infatti, in prossimità del Santuario Madonna delle Grazie, da secoli centro di spiritualità e luogo di culto particolarmente significativo della religiosità popolare». Un bene «che molti cittadini - afferma mons. Santoro - vedono ora ancor più minacciato dai nuovi progetti che comprometterebbero la salubrità e l’attrattività del luogo anche a causa degli inevitabili disagi olfattivi legati alla sua attività.
La cronaca ci racconta che spesso, sull'onda delle emergenze, si inseriscono interessi che guardano solo al profitto, senza valutare il prezzo che le persone ed i territori in cui vivono sono costretti a pagare nel breve, medio e lungo periodo». Ai «decisori politici e tecnici, sui quali - conclude l’arcivescovo - grava l’inderogabile responsabilità di tutelare in primo luogo la salute dei cittadini, chiedo pertanto di esercitare il massimo discernimento, per evitare di compromettere ulteriormente una situazione già di per sé preoccupante». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione