Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 15:26

Agli Ospedali Riuniti

Foggia, spacca il naso al medico
di turno: arrestato un 62enne

Un uomo di Zapponeta non era rimasto soddisfatto delle risposte sulle condizioni del cugino ricoverato e ha picchiato il sanitario

La visita è stata rinviata? Lo comunica il telegramma

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Foggia hanno tratto in arresto per il reato di lesioni personali un 62enne di Zapponeta, Michele Del Vecchio, resosi responsabile di lesioni personali ai danni di un medico di guardia del Reparto Chirurgia Generale degli Ospedali Riuniti di Foggia.

Poco dopo le 18 di sabato, l’uomo si era rivolto al medico per chiedere alcune informazioni inerenti la degenza in quel reparto di un suo cugino. Evidentemente non contento delle risposte date dal medico, lo cominciava ad offendere finché non lo aggrediva colpendolo con pugni al volto. Solo l’intervento di alcune persone presenti e l’arrivo immediato dei Carabinieri evitava il peggio. Il medico portato presso il locale Pronto Soccorso riportava la frattura del naso nonché un ematoma nella zona del timpano con prognosi di gg 30, mentre l’aggressore veniva subito bloccato e tratto in arresto.

Per DEL VECCHIO, dopo la convalida dell’arresto, è stato disposto dal Tribunale di Foggia il divieto di dimora nel Comune di Foggia.

«L'ennesima, brutale e inqualificabile aggressione a un medico in servizio rientra ormai in una preoccupante, drammatica quotidianità, alla quale sono esposti in particolare coloro che lavorano nelle guardie mediche e negli ospedali». Lo sostiene il capogruppo di Alternativa Popolare nel Consiglio regionale della Puglia, Giannicola De Leonardis, in una nota nella quale esprime solidarietà «al chirurgo Francesco Vitulli, aggredito sabato a lavoro negli Ospedali Riuniti di Foggia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione