Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 03:00

Un 32enne incensurato

Minacce e colpi di pistola
arrestato stalker a Corato

Le aggressioni con messaggi e sms, appostamenti, citofonate continue ed insistenti, sbarramenti della strada, pneumatici tagliati.

Policoro, molestava donnacon videochiamate: in cella

Nella giornata di ieri a Corato, la Polizia di Stato, ha proceduto all’arresto di T.S., 32 anni, coratino incensurato, in applicazione di una ordinanza di custodia cautelare, per gravi indizi di colpevolezza in ordine al delitto di atti persecutori e di detenzione di arma bianca e di pistola con matricola abrasa.

Lo stalker, nell’anno 2015, non volendo acettare la fine della relazione, aveva procurato danni all’abitazione della donna; un anno dopo, tra gli altri episodi contestati, incendiò la sua autovettura sotto la sua abitazione. Le aggressioni si sono succedute nel tempo con messaggi e sms, appostamenti, citofonate continue ed insistenti, sbarramenti della strada, pneumatici tagliati, sino ad un tentativo d’incendio dell’abitazione della donna; in una circostanza l’aggressore ha persino tentato di investire con la propria autovettura la vittima.

La vittima ha denunciato in un’occasione, che lo stalker le aveva esploso un colpo di pistola e le aveva lanciato un corpo contundente: nel corso di un intervento presso l'abitazione dell'uomo, gli agenti del locale Commissariato di P.S. avevano rinvenuto un revolver carico lanciato sulla strada.

L’uomo avrebbe costretto la vittima a modificare il proprio stile di vita, portandola a vivere in un clima costante di ansia e di paura, finchè finalmente ieri, i poliziotti del locale Commissariato di P.S., si sono presentati a casa del carnefice ed hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP della Procura presso il Tribunale di Trani, motivata appunto dai gravi indizi di colpevolezza raccolti nel tempo dagli investigatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione