Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 23:29

Il neo eletto

Taranto, sindaco Melucci
aderisce a movimento Emiliano

Il primo cittadino fresco di investitura ha annunciato il suo matrimonio con Fronte democratico

Taranto, Melucci: abbiate fiduciaBaldassarri: città senza sindaco

Il neo-sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, candidato del centrosinistra che ha sconfitto al ballottaggio la direttrice del carcere (in aspettativa) Stefania Baldassari (centrodestra e civiche), ha annunciato la sua adesione «al Fronte Democratico di Michele Emiliano, nella cui visione della politica e della cosa pubblica - scrive in un post su Facebook - mi ritrovo serenamente». Proprio Emiliano aveva contribuito a ricompattare gran parte dell’area di centrosinistra e Melucci aveva incassato in occasione del secondo turno delle elezioni amministrative il sostegno del presidente del Consiglio comunale uscente Piero Bitetti (Pd), dell’ex procuratore Franco Sebastio e dell’ex giudice di sorveglianza Massimo Brandimarte. Il neo sindaco proposto dal Pd è stato sostenuto anche da liste civiche, Psi e Alternativa popolare.

«Negli ultimi tre mesi - spiega Melucci - in molti si sono affannati ad assegnarmi etichette associative o partitiche e questo passatempo, ovviamente, cresce all’indomani del risultato del ballottaggio». Il neo-sindaco prende poi le distanze dalle dichiarazioni di esponenti del movimento Liberdem, chiedendo loro «di piantarla di attribuirsi paternità sull'intero progetto del centrosinistra ionico, sulla figura del sindaco e persino sulle quasi 27mila preferenze espresse dagli elettori domenica scorsa. Non è elegante - conclude - verso chi ha tanto faticato per questo risultato, non è serio per una città che ha fame di vera buona politica e non dell’ennesima contrapposizione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione