Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 06:12

trovata la soluzione

Bimba musulmana
sarà sepolta a Galatina

cimitero islamico gioia del colle

BARI - Sarà il Comune di Galatina (Lecce), dove risiedono i suoi genitori di origini marocchine, ad attrezzare nel cimitero comunale un’area per la sepoltura, nel rispetto delle regole dell’Islam, della piccola musulmana di 10 mesi morta per una cardiopatia congenita lo scorso 21 giugno all’ospedale Giovanni XXIII di Bari, ma non ancora sepolta «per ragioni burocratiche». L’unico cimitero in Puglia attrezzato per i defunti di fede musulmana è a Gioa del Colle (Bari), ma qui la piccola non può essere accettata perché i suoi genitori non risiedono in provincia di Bari.

Il caso è stato sollevato dal presidente della Comunità islamica d’Italia (Cidi), Sharif Lorenzini, secondo il quale «la sepoltura potrebbe avvenire già domani». Lorenzini riferisce che i genitori della piccola «erano disperati: suo padre si domandava come fosse possibile non riuscire a trovare un metro di terra per fare dimorare in pace sua figlia». «Non potevamo tollerare - spiega il neosindaco di Galatina, Marcello Amante - che la piccola rimanesse ancora in una cella frigorifera, e ci siamo attivati subito».

Le regole per la sepoltura dei fedeli musulmani sono semplici: una buca profonda circa due metri in un terreno in cui non sono mai state seppellite altre persone, al cui interno verrà inserita la bara con il corpo della piccola avvolta in panni bianchi senza cuciture. Il capo del defunto deve essere rivolto verso la Mecca, e sul terreno non devono esserci lapidi. «Tiriamo un sospiro di sollievo - conclude Lorenzini - siamo contenti di questa notizia: ringrazio il sindaco anche a nome della famiglia». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione