Cerca

Mercoledì 17 Gennaio 2018 | 02:21

130 anni della gazzetta

Futuro è «identità»
appuntamento lunedì 26
con il direttore De Tomaso

De Tomaso da oggi in Rai  ricorda i giorni della Storia

Un traguardo, una festa, un anniversario che ci permette di riflettere guardando indietro e al futuro. Per i 130 anni della «Gazzetta», il giornale ha organizzato una serie di manifestazioni che toccheranno le città di Puglia e Basilicata in cui la «Gazzetta» fa sentire da tanto tempo la sua voce e che prenderanno il via lunedì 26 giugno da Bari.

Abbiamo pensato di coniugare il racconto di questo percorso attraverso alcune parole chiave e attraverso le voci di intellettuali, artisti, sociologi, economisti e varie personalità. Un modo per «festeggiare» una tappa di un lunghissimo viaggio nel Tempo e nella Storia, senza mai perdere di vista l'analisi, la socializzazione e l'incontro diretto tra lettori e forze attive nel campo sociale.

Ad inaugurare le serate, l’evento del 26 giugno al Teatro Petruzzelli di Bari (ore 19,30, ingresso libero). Ci sarà un documentario, ci saranno le immagini delle pagine storiche del giornale e soprattutto un dialogo a più voci: con il direttore della «Gazzetta» Giuseppe De Tomaso, sul palco: il giornalista e regista teatrale Michele Mirabella, lo scrittore Gianrico Carofiglio, il saggista Gianfranco Dioguardi, il pianista Emanuele Arciuli, l’attore e regista Sergio Rubini, presentati da Nicoletta Virgintino.
La parola su cui chiameremo a confrontarsi gli ospiti è «Identità», un concetto chiave del nostro territorio. Con la voglia di approfondire le sfide per un nuovo Sud.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione