Cerca

Venerdì 18 Agosto 2017 | 20:07

Nuova protesta

«SS 275», verdetto entro l'anno
E gli operai occupano la strada

Fissata a novembre l'udienza del Consiglio di Stato per mettere la parola fine al contenzioso. I dipendenti tornano a manifestare

«SS 275», verdetto entro l'annoE gli operai occupano la strada

La decisione finale sulla gara per l’ammoderno della statale 275 arriverà entro fine anno. È stata infatti fissata al 9 novembre prossimo l’udienza pubblica presso il Consiglio di Stato in cui verranno discussi i ricorsi presentati dalle aziende che hanno partecipato alla gara per i lavori di raddoppio della Maglie – Leuca, poi revocata da Anas in seguito ai rilievi mossi dall’Autorità nazionale anticorruzione. A spingere i raggruppamenti a rivolgersi al Consiglio di Stato sono state le sentenze del Tar di Lecce che ha respinto i ricorsi contro il provvedimento di revoca emesso lo scorso ottobre.

A contendersi l’aggiudicazione e quindi a presentare i documenti sono Integra–Ccc-Aleandri-Igeco e Matarrese-Coedisal Palumbo, entrambe con motivazioni diverse. Se Integra-Ccc punta a confermare l’aggiudicazione primaria del 2012 sostenendo che l’intero appalto è nato sotto una legge speciale, Matarrese-Palumbo cerca di far valere la sentenza del Tar che la scagiona per la presentazione di polizze fideiussorie fasulle e un’altra del Consiglio di Stato che rilevò “macroscopiche illegittimità” nella documentazione presentata dalle avversarie.

Intanto, gli ex operai Palumbo, tornano a chiedere un incontro con Emiliano e Capone, hanno occupato nuovamente la statale 275: un film già visto ormai da mesi. I 131 operai insieme a mogli e figli hanno allestito un presidio permanente davanti al distributore di carburanti Samer per richiamare l’attenzione delle Istituzioni sul loro destino occupazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione