Cerca

Lunedì 11 Dicembre 2017 | 18:00

In nottata

Foggia, morto il guardiano
ferito a pistolettate in cantiere

Inutile l'intervento chirurgico: fatale una ferita al torace che gli ha provocato un'emorragia interna

Foggia, morto il guardianoferito a pistolettate in cantiere

E’ morto Matteo Sponsillo, il 54enne guardiano di un cantiere edile ferito in maniera grave ieri sera con alcuni colpi di pistola mentre era in auto alla periferia di Foggia. L’uomo è deceduto la notte scorsa negli Ospedali Riuniti del capoluogo foggiano, dove era stato ricoverato. A nulla è valso l’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto. Fatale - a quanto si apprende - è risultata la ferita al torace che avrebbe provocato una grave emorragia interna.


Sul fronte delle indagini, sembra ormai certo che la vittima sia stata ferita con un revolver da una o due persone perché sul luogo dell’agguato non sono stati trovati bossoli. Gli agenti della Squadra mobile della Questura stanno verificando se l'azione dei sicari sia stata ripresa da telecamere presenti nella zona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione