Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 05:50

a lecce

Rapinò ufficio postale
incastrato da impronta

poste italiane

LECCE - E’ stato individuato ed arrestato l'autore della rapina messa a segno lo scorso 13 febbraio all’ufficio postale «Lecce 2», nei pressi della stazione ferroviaria. Si tratta di Vincenzo Piccinni 40 anni, arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Lecce in esecuzione di un’ ordinanza di custodia notificata in carcere, emessa dal gip Alcide Maritati, su richiesta del sostituto procuratore Roberta Licci. Deve rispondere di rapina aggravata.
Sotto la minaccia di una pistola, alla presenza di numerosi clienti, riuscì ad impossessarsi di circa 2000 euro dandosi poi alla fuga. Gli investigatori sono riusciti ad identificarlo attraverso le numerose telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, dall’auto a bordo della quale era fuggito, e da un’impronta lasciata sul modulo cartaceo che, spacciandosi come cliente, aveva consegnato fingendo un versamento on line.
Piccinni è detenuto dal 15 febbraio scorso quando fu arrestato in flagranza dai carabinieri dopo aver rapinato l'ufficio postale di San Cassiano. In precedenza aveva tentato un colpo, fallendolo, anche allo sportello di Lucugnano, frazione di Tricase.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione