Cerca

Martedì 12 Dicembre 2017 | 23:00

Nuova protesta

Statale 275, operai bloccano
la strada: appello a Emiliano

Statale 275, operai bloccano la strada: appello a Emiliano

Foto d'archivio

Decine di lavoratori del gruppo Palumbo sono tornati stamani a manifestare su un tratto di strada della statale 275 Maglie-Leuca per protestare contro i ritardi nei lavori di ammodernamento della strada, dovuti ad una serie di ricorsi giudiziari. I lavoratori hanno ricevuto nei mesi scorsi le lettere di licenziamento e presidiano simbolicamente la statale dall’estate scorsa.
In particolare i lavoratori rivolgono un appello al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. «Essendo la Regione la maggior co-finanziatrice» del progetto, scrive in una nota il Comitato dei lavoratori, «potrebbe lei stessa prendere posizione, decidere una volta per tutte sulla base della sentenza del Tar di far cessare questa infinita battaglia giudiziaria e dare priorità al fabbisogno occupazionale e sviluppo di questo territorio. E’ un nostro diritto chiederlo, è invece un indiscutibile dovere loro concretizzarlo».

Nel febbraio scorso, in un incontro tecnico negli uffici dell’assessorato regionale della Puglia ai Trasporti, esponenti dell’Anas avevano illustrato le modalità di realizzazione della prima tranche dei lavori di ammodernamento e adeguamento della statale 275 Maglie-Leuca, che riguarda un primo lotto funzionale di 18 chilometri tra Maglie e Montesano Salentino, in provincia di Lecce. Nello stesso tempo l’Anas aveva confermato l'intenzione di «avviare una nuova gara d’appalto nei tempi più brevi - scriveva in una nota - sulla base della revisione progettuale (project review), condivisa con il ministero delle Infrastrutture e Trasporti e la Regione Puglia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione