Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 16:55

Dopo colpo in tabaccheria

Bari, si vanta con un sms
della rapina: arrestato 19enne

Il giovane aveva ricevuto i compimenti da un amico 16enne al quale aveva mandato un messaggio pubblicizzando il colpo fatto in una tabaccheria

Bari, si vanta con un smsdella rapina: arrestato 19enne

La pistola sequestrata

E' stato arrestato dalla Polizia a Bari un pregiudicato del rione Libertà ritenuto responsabile di una rapina a mano armata all'interno di una tabaccheria (Stornelli) nello stesso quartiere. In manette è finito Domenico Abbaticchio, 19 anni, accusato di rapina pluriaggravata e porto abusivo di armi da fuoco, in concorso.

Il giovane, con precedenti di polizia per furto aggravato e guida senza patente, nonché per violazione amministrativa per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale, è stato arrestato dagli agenti della “Sezione Falchi” della Squadra Mobile: sarebbe stato lui, il 17 febbraio scorso, a fare irruzione nella tabaccheria insieme a un complice (già identificato) puntando l'arma al titolare dal quale si erano fatti consegnare circa 60 euro e con il quale avevano ingaggiato una colluttazione perch' l'uomo voleva bloccarli.

A tradire i rapinatori gli sms inviati ad alcuni amici per vantarsi della rapina. Nello specifico, l’ arrestato aveva invitato un suo conoscente minorenne – L.D., barese di 16 anni – a leggere la notizia della rapina appena pubblicata sui siti di informazione on-line ricevendo, per tutta risposta, i complimenti per il reato commesso. La perquisizione effettuata presso l’abitazione dell’arrestato ha consentito di rinvenire e sequestrare una pistola semiautomatica a salve cal.8 mm., fedele riproduzione di pistola semiautomatica Beretta mod. 98FS, ritenuta non essere l’arma utilizzata per la rapina alla tabaccheria ma sul possesso della quale sono in corso accertamenti al fine di stabilirne l’eventuale utilizzo in analoghe rapine.

Il 19enne è stato accompagnato presso la propria residenza e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari; il 16enne è stato invece denunciato alla Procura dei Minori per il reato di favoreggiamento personale. Proseguono le investigazioni al fine di raccogliere ulteriori elementi di responsabilità a carico del complice dell’arrestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione