Cerca

Sabato 26 Maggio 2018 | 04:32

lo comunica il ministero

Ilva, niente rilanci su prezzo
Lunedì decreto di aggiudicazione

ROMA - Nessun rilancio possibile per l’Ilva. Dopo la richiesta del ministero dello Sviluppo economico, l'Avvocatura dello Stato ha chiarito che la riapertura della gara basata solo sulle offerte economiche sarebbe illegittima, senza annessi anche nuovi piani industriali ed ambientali. Una prospettiva che allungherebbe però troppo i tempi e per questo "incompatibile» con l’attuale normativa sull'attuazione dello stesso piano ambientale e sulla continuità produttiva di Taranto.

Il decreto Ilva del 2015 prevede infatti una articolata procedura di approvazione del nuovo decreto della Presidenza del Consiglio che richiede oltre 100 giorni e che deve concludersi necessariamente entro il 30 settembre 2017. All’approvazione del nuovo DPCM è correlata la possibilità di un differimento del termine di completamento degli interventi ambientali attualmente fissato al 30 giugno 2017, consentendo così la prosecuzione dell’attività produttiva di Ilva anche dopo tale data nelle more del completamento degli interventi stessi.

Lunedì il ministero dovrebbe quindi emanare l’atteso decreto di aggiudicazione, assegnando ufficialmente gli asset in gara alla joint-venture Am Investco. La preferenza dei tre commissari è andata infatti alla cordata formata da ArcelorMittal e Marcegaglia (alla quale va ad aggiungersi Intesa che vorrebbe una quota del 5-10%), che ha presentato un’offerta da 1,8 miliardi di euro. Visto il parere dell’Avvocatura sull'impossibilità di rilancio, sembrerebbe infatti ormai definitivamente fuori gioco il piano concorrente presentato da Acciaitalia (consorzio guidato da Jjindal, di cui fanno parte Arvedi, Cdp e Del Vecchio), che metteva invece sul piatto 1,2 miliardi.

Sul tavolo resta però il nodo fondamentale legato agli esuberi, tra i 5.000 e i 6.000 in entrambi i piani. Il piano Am Investco prevede 4.800 esuberi da subito per poi salire a 5.800 nel 2023, mentre la cordata Acciaitalia ne conta 6.400. Numeri inaccettabili secondo i sindacati che vorrebbero invece riassorbire nella nuova Ilva tutti gli attuali 14.200 dipendenti, senza lasciare nessuno in capo alla società in amministrazione straordinaria. Il governo ha già assicurato che nessuno rimarrà senza protezione, ma, dopo due incontri al ministero giudicati dai sindacati poco fruttuosi, i rapporti continuano ad essere tesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Calenda Emiliano

Ilva, Emiliano soddisfatto: sconfitto
ministro Calenda e governo uscente

 
Due punti penalizzazione al BariTre mesi squalifica a Giancaspro

Due punti penalizzazione al Bari
Tre mesi squalifica a Giancaspro

 
Decreto del ministro: locali a Modugno per supplire al Palagiustizia di Bari

Palagiustizia di Bari: locali a Modugno, e tre tensostrutture nel cortile

 
il sindaco di Lucera Antonio Tutolo

Sindaco di Lucera indagato per l'ex Tribunale non in sicurezza

 
latte

«Idrocarburi pesanti presenti nel latte»

 
Lo scontro treno tir a Cisternino avvenne alle ore 13.30 del 24 settembre 2012

Scontro treno tir tra Ostuni Fasano: medaglia al ferroviere

 
Penalista di Cerignola aggredito e rapinato in casa

Penalista di Cerignola aggredito e rapinato in casa

 
tavolo di lavoro prefettura di Latiano

Il Canale Reale ad una svolta, Comuni pronti ad investire

 

MEDIAGALLERY

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

 
Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

 
Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 
Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Italia TV
Code per vedere spoglie Giovanni XXIII in Duomo Bergamo

Code per vedere spoglie Giovanni XXIII in Duomo Bergamo

 
Mondo TV
Allarme obesita', nel 2045 uno su 4 sovrappeso nel mondo

Allarme obesita', nel 2045 uno su 4 sovrappeso nel mondo

 
Meteo TV
Previsioni meteo del weekend

Previsioni meteo del weekend

 
Spettacolo TV
Ricordando Carrie Fisher

Ricordando Carrie Fisher

 
Sport TV
Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

 
Calcio TV
Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

 
Economia TV
L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde

L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde