Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 09:47

soddisfatto emiliano

Petruzzelli, terzo anno
di bilancio in positivo

teatro Petruzzelli

Teatro Petruzzelli

BARI - Per il terzo anno consecutivo il bilancio si chiude in pareggio con un avanzo di gestione pari a 190mila euro. Lo rende noto, attraverso un comunicato, la Fondazione Petruzzelli il cui consiglio di indirizzo ha approvato il Bilancio Consuntivo.
«Chiudiamo i conti con successo, in un anno difficile e apriamo il teatro alla città», ha commentato del sindaco Antonio Decaro, che è anche il presidente della Fondazione Petruzzelli.

«Il 2016 è stato difficile sotto diversi aspetti per la Fondazione Petruzzelli - ha spiegato Decaro - e il risultato dell’avanzo di gestione non era affatto scontato. Abbiamo lavorato sodo sul fronte economico senza rinunciare alla mission di rilanciare l’immagine del Teatro Petruzzelli e soprattutto di aprirlo alla città sempre più spesso. Proprio i risultati della biglietteria ci indicano che questa è la strada giusta e che i baresi stanno imparando a conoscere il Teatro e ad apprezzarne la produzione artistica e culturale. Voglio ringraziare per questo tutte le persone che a vario titolo stanno contribuendo a questo lavoro con l’auspicio che si possa fare ancora meglio in modo da attrarre anche contributi e partner privati».

Fra le note positive - ricorda la nota - spicca una consistente crescita dei ricavi della biglietteria del Teatro Petruzzelli: 1.174.470 euro gli introiti relativi allo sbigliettamento nel 2016, contro gli 834.252 euro del 2015 e 345.833 euro, relativi agli incassi che riguardano gli abbonamenti, contro i 283.323 euro dell’annata precedente.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, con riferimento all’approvazione del Bilancio consuntivo 2016 della Fondazione Petruzzelli in una nota esprime «soddisfazione per la chiusura positiva del bilancio della Fondazione, che registra un attivo di 190 mila euro, un incremento delle alzate di sipario del 38%, e l’avvio del percorso di stabilizzazione dei dipendenti». «La Regione Puglia - aggiunge Emiliano - ha notevolmente contribuito a questa operazione, dando un sostegno finanziario straordinario di 800 mila euro nel 2016 (in aggiunta ai 2,5 milioni di euro di contributo ordinario)». «Dal 2017 - conclude - l’impegno della Regione Puglia cresce ancora di più, passando da 2,5 milioni a 3,5 milioni di euro in maniera strutturale, tale da auspicare un incremento della produzione e delle attività».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione