Cerca

Giovedì 24 Maggio 2018 | 13:28

Ex sindaco Rocco Loreto

Castellaneta, assolto dopo 16 anni: non calunniò pm ora condannato a 15 anni

L'ex parlamentare e primo cittadino fu persino arrestato (finì in cella e ai domiciliari) accusato di calunnia ai danni del pm Di Giorgio: fu arrestato dal sostituto Woodcock

Il Tribunale di Potenza ha assolto Rocco Loreto, ex sindaco di Castellaneta ed ex senatore (dei Ds), dall’accusa di calunnia ai danni dell’ex pubblico ministero Matteo Di Giorgio, attualmente sospeso dal servizio (con la formula perchè il fatto non costituisce reato), e di violenza privata nei riguardi dell’imprenditore Francesco Maiorino ("perchè il fatto non sussiste"). La vicenda è costata all’esponente politico 15 giorni di custodia cautelare, 4 in carcere, 11 agli arresti domiciliari. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere fu notificata il 4 giugno 2001. Quattro giorni prima l’imputato aveva terminato il suo mandato parlamentare.

La vicenda processuale si è prolungata per 16 anni circa e Loreto ha rinunciato alla prescrizione. Nel 2000 l’imputato aveva presentato un esposto al Ministro della Giustizia e in seguito al Csm e alla Procura Generale presso la Corte di Cassazione contro il pm Matteo Di Giorgio, all’epoca dei fatti in servizio alla procura di Taranto. Gli atti furono inviati dal Ministero per ragioni di competenza funzionale alla Procura di Potenza. L’autorità giudiziaria potentina (pm Woodcock), non reputando inizialmente credibile quanto rappresentato da Loreto, lo aveva incriminato per calunnia e violenza privata, chiedendo ed ottenendo l’applicazione della custodia cautelare; misura restrittiva annullata dal Tribunale del Riesame di Potenza per carenza di gravità indiziaria.

Nelle more del procedimento, per altri fatti relativi a vicende riguardanti la vita politico-amministrativa del Comune di Castellaneta, anche in riferimento ad un periodo in cui era sindaco il senatore Loreto, il pm Di Giorgio è stato condannato dal Tribunale di Potenza per ipotesi di reato contro la pubblica amministrazione a 15 anni di reclusione e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici; sentenza confermata dalla Corte d’Appello di Potenza, con pena ridotta a 12 anni e 6 mesi. E' attesa la decisione definitiva della Corte di Cassazione. In particolare, secondo una delle ipotesi di concussione contestate a Di Giorgio, questi avrebbe provocato illecitamente lo scioglimento anticipato del Consiglio Comunale di Castellaneta, dopo poco più di un anno dalla terza elezione a sindaco di Loreto, minacciando un consigliere di maggioranza costretto a firmare le sue dimissioni. Loreto è stato sindaco per tre mandati consecutivi, ed altrettante volte Senatore e ha ricoperto numerosi altri incarichi pubblici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

cagnolino

Appello al Comune di Lavello perché aiuti il cagnolino Diffi

 
grano

Bombe di acqua in capitanata e il grano finisce a mollo

 
cardellini catturati

Dal napoletano ad Oria per catturare i cardellini

 
barletta

A Barletta gettano bici sulle auto dal sottovia, tragedia sfiorata l’altra sera

 
trasloco faldoni palazzo di giustizia a bari

Palagiustizia di Bari, al via il trasloco dei fascicoli

 
Usura e arresti, sei arrestati a Taranto

Usura e truffa, sei arrestati a Taranto

 
stabilimento Ilva

Ilva: trattativa in stallo, per i sindacati si va avanti

 
Massimo Ferrarese

Invimit: tocca quota 1,2 mld patrimonio gestito nel triennio

 

MEDIAGALLERY

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

 
Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

 
Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 
Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

 
Molestie su minorenni, polizia arresta 51enne

Molestie su ragazzine, polizia arresta 51enne VIDEO

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Usa: attenti a suoni sospetti in Cina

Usa: attenti a suoni sospetti in Cina

 
Spettacolo TV
I sogni che nascono in Armenia

I sogni che nascono in Armenia

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 25 maggio 2018

Previsioni meteo per venerdi', 25 maggio 2018

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 12

Ansatg delle ore 12

 
Italia TV
Dalle 12 le consultazioni con il premier incaricato

Dalle 12 le consultazioni con il premier incaricato

 
Calcio TV
Finito incontro, Ancelotti lascia sede Filmauro

Finito incontro, Ancelotti lascia sede Filmauro

 
Economia TV
Conti Pubblici, Bruxelles promuove l'Italia sul 2017

Conti Pubblici, Bruxelles promuove l'Italia sul 2017

 
Sport TV
Nadal a Roma, Re per l'8/a volta

Nadal a Roma, Re per l'8/a volta