Cerca

Domenica 20 Agosto 2017 | 13:45

In bar e centri scommesse

Foggia, selfie dopo le rapine
arrestati 2 fratelli a Foggi

Erano rapinatori seriali di bar tabaccherie e sale scommesse arrestati due fratelli  a Foggia

FOGGIA - Rapinavano a mano armata bar, tabaccherie e centri scommesse. Per questo sono stati arrestati a Foggia due fratelli, Domenico e Marco Guerrieri, rispettivamente di 23 e 20 anni dai Carabinieri di Foggia.   

L'indagine è partita dopo due rapine nel capoluogo del 29 e 31 gennaio dello scorso anno, rispettivamente ai danni di un bar con tabaccheria e di una sala scommesse. Il 29, armati con fucili e pistole, hanno fatto irruzione nel bar Antonaccio di via Grecia facendosi consegnare dal titolare l’incasso della giornata e numerose stecche di sigarette, per poi fuggire a bordo di una Fiat Bravo, sulla quale avevano anche caricato un cambiamonete.

Appena due giorni dopo, un altro colpo analogo, questa volta ai danni del centro scommesse New Bet di via dell’Arcangelo Michele. Anche in questo caso, sempre con i passamontagna e armati con fucili e pistole, avevano fatto irruzione nel locale arraffando l’incasso della giornata e fuggendo ancora con una Fiat Bravo.

Le indagini, durate alcuni mesi, hanno permesso di accertare che Domenico e Marco Guerrieri hanno avuto un ruolo di assoluto rilievo nello stesso gruppo nel quale agiva Rocco Moretti (arrestato in flagranza dalla Polizia per gli stessi reati nel febbraio del 2016), figlio di Pasquale e nipote del più noto omonimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione