Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 23:43

A Borgo Mezzanone

Foggia, un immigrato rapina
e tenta di violentare una 70enne
Abitanti protestano per strada

FOGGIA - Un immigrato - forse di colore secondo la prima testimonianza resa dalla vittima agli agenti della Squadra Mobile di Foggia - ha aggredito un’anziana di 70 anni e dopo averle portato via la borsa, la collana e il cellulare si è denudato e ha tentato di violentarla.

La donna è stata aggredita mentre si trovava nei pressi di casa sua, a borgo Mezzanone, un borgo a circa 13 chilometri da Foggia. L'anziana ha attirato l’attenzione di alcune persone che sono accorse in suo soccorso, mentre l’aggressore fuggiva. In preda allo choc è stata trasportata al Pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Foggia dove i sanitari hanno stilato una prognosi di 25 giorni per trauma contusivo. Gli agenti della squadra mobile indagano l’uomo, che è stato arrestato, per violenza sessuale e rapina.

Un centinaio di abitanti di borgo Mezzanone, a Foggia, ha inscenato una protesta, bloccando per alcune ore le strade di accesso alla zona con cassonetti dell’ immondizia e impedendo il transito di due mezzi pubblici dell’Ataf, di un autotreno e di altre auto private. La protesta dopo la notizia dell’aggressione subita da un’anziana da parte di un immigrato.

In mattinata una delegazione di residenti nel borgo sarà ricevuta in Prefettura dal prefetto e alla presenza del questore. Verrà chiesta più attenzione da parte delle autorità e un presidio di polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione