Sabato 23 Giugno 2018 | 21:45

crollo falesie

Verso un'altra estate
all'insegna dei divieti

I problemi sul litorale brindisino

crollo falesia

di PIERLUIGI POTI'

BRINDISI - Con l’estate ormai alle porte e il desiderio di mare che cresce sempre più, c’è soprattutto un dubbio che attanaglia i brindisini: sarà - si chiedono - un’altra stagione all’insegna dei divieti e delle interdizioni su gran parte del litorale a nord del capoluogo? Oppure, ci sarà piena libertà di movimento, in conseguenza dei lavori di rimodulazione e messa in sicurezza della falesia di recente ultimati nelle zone a rischio?

L’interrogativo è quanto mai legittimo, laddove l’ordinanza che ha fissato le aree off limit scade mercoledì prossimo e ancora non si sa nulla in merito a ciò che accadrà all’indomani del termine ultimo fissato per il 17 maggio.

Da Palazzo di Città, in ogni caso, fanno sapere che si sta valutando la questione, anche se l’ultima parola spetterà all’Autorità di Bacino. Nel senso che toccherà a quest’ultimo organismo accertare se l’opera di messa in sicurezza della falesia (effettuata dalla “Ra Costruzioni” di Brindisi) sia stata tale da comportare una riduzione del rischio geomorfologico (sino allo scorso anno ai livelli massimi: Pg3), con la conseguenza, in caso affermativo, dell’eliminazione dell’obbligo di interdizione e divieto di balneazione nei tratti di costa interessati dal pericolo di smottamento della falesia.

Il problema di fondo è legato proprio a quest’aspetto: e cioè che siamo ormai a metà maggio e nessuno ancora, a quanto pare, si è concretamente preso la briga di smuovere le acque con il necessario anticipo. In conseguenza di ciò, e con i tempi a disposizione ormai ristretti, è lecito ipotizzare che l’ordinanza emanata nel maggio del 2016 dall’allora commissario Castelli verrà alla scadenza rinnovata, in attesa poi che la questione venga affrontata e presa di petto con la giusta (e dovuta) attenzione. Del resto, se il Comune ha speso poco meno di due milioni e mezzo di euro per far mettere in sicurezza la falesia, è legittimo sperare che il problema sia stato, se non risolto, quanto meno attenuato e che, dunque, durante la prossima estate i brindisini potranno finalmente fare il bagno dove vogliono senza rischi di alcun genere per la propria incolumità.

Resta sottinteso che, anche laddove i lavori di rimodulazione siano andati a buon fine (e, al momento, non c’è motivo per ritenere che non sia così), l’opera di protezione del litorale brindisino non potrà comunque ritenersi conclusa. Se, infatti, non si blocca il fenomeno erosivo alla “fonte”, prima o poi la falesia tornerà fragile e si riproporrà il pericolo di smottamenti. Serve, in altre parole, bloccare l’azione del mare attraverso l’utilizzo delle barriere soffolte da posizionare al largo della costa. Una cosa, però, è dirla, altra è farla, in quanto occorre un milione di euro per ogni chilometro di costa (in totale, sono tredici): il Comune si sta muovendo per reperire le risorse necessarie?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Turisti svedesi salvati dal bagnino a Peschici, Guardia Costiera li recupera tutti

Turisti svedesi salvati dal bagnino a Peschici, Guardia Costiera li recupera tutti

 
Auto del sindaco in fiamme: 26enne si costituisce

Auto del sindaco in fiamme: 26enne si costituisce

 
Impresa della Pink Bari Primavera battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

Scudetto alla Pink Bari Primavera
battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

 
Il nuovo ospedale di Andria avrà 400 posti letto

Il nuovo ospedale di Andria avrà 400 posti letto

 
Inaugurato a Grottaglie il Parco della Civiltà

Inaugurato a Grottaglie il Parco della Civiltà

 

I ballottaggi negli undici Comuni pugliesi

 
Foggia, la Procura federale chiede la retrocessione del club in serie C

Foggia, la Procura federale chiede la retrocessione del club in serie C

 

MEDIAGALLERY

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

 
Impresa della Pink Bari Primavera battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

Scudetto alla Pink Bari Primavera
battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

 
Apricena, una discarica abusiva in pieno parco

Apricena, trovata una discarica abusiva in pieno parco

 
Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Economia TV
Incubo 'hard Brexit' a 2 anni dal voto, Airbus se ne va?

Incubo 'hard Brexit' a 2 anni dal voto, Airbus se ne va?

 
Mondo TV
Test sull'uomo dei farmaci viventi

Test sull'uomo dei farmaci viventi

 
Italia TV
Social network nemici del cervello

Social network nemici del cervello

 
Spettacolo TV
Uragano e pallottole in Alabama

Uragano e pallottole in Alabama

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

 
Sport TV
Tortu batte Mennea

Tortu batte Mennea

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero