Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 09:22

Ipotesi abuso d'ufficio

Concorso comandante vigili
indagato sindaco di Gallipoli
Minerva: «E' un atto dovuto»

Concorso comandante vigili indagato sindaco di Gallipoli Minerva: «E' un atto dovuto»

GALLIPOLI (LECCE) - Il sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva, è indagato dalla Procura di Lecce nell’inchiesta sul concorso bandito per la scelta, a tempo determinato, del dirigente del comando di polizia municipale di Gallipoli. L’ipotesi di reato è di abuso d’ufficio. E’ stato lo stesso Minerva, in una nota, a dare comunicazione dell’avviso di garanzia ricevuto.

«E' un atto dovuto da parte della Magistratura in merito alle vicende recenti con il dipendente Parisi, da cui ho ricevuto ben tre denunce. Voglio essere io - prosegue Minerva - ad informare in anticipo ed in modo esatto i cittadini prima che voci di corridoio trasformino la realtà. Io sono molto tranquillo, non ho alcun dubbio circa la trasparenza e la legalità delle mie azioni».

L’inchiesta è partita in seguito a tre esposti inviati dal vice comandante della polizia locale, Giuseppe Parisi. Lo scorso marzo, su disposizione della Procura, la polizia giudiziaria aveva sottoposto a sequestro probatorio tutti gli atti relativi alla pubblicazione del primo bando del concorso, indetto dal Comune e riservato al personale interno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione