Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 07:12

Dopo arresto un anno fa

Droga, sequestrati beni
600mila euro da Cc Brindisi

L'uomo fu bloccato dai carabinieri l'estate scorsa con 85 chili di hashish dopo un inseguimento

Droga, sequestrato beni600mila euro a 2 torinesi

I carabinieri della Compagnia di Brindisi, con il supporto in fase esecutiva dei colleghi del Reparto Operativo di Torino, hanno dato esecuzione a un provvedimento di sequestro preventivo emesso da Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Brindisi nei confronti di Di Giovanni Antonio, 34 anni, torinese, pregiudicato per traffico di sostanze stupefacenti e della moglie Cannalire Eleonora, 28enne, torinese. I due sono risultati intestatari di beni per un valore di circa 600mila euro, che si ritiene siano stati acquistati con il provento dell’attività di spaccio svolta dal Di Giovanni.

I beni sequestrati sono un appartamento di 43 mq sito in Torino via Tronzano, un appartamento di 90 mq sito al medesimo indirizzo, 3 garage nella stessa strada, una fiat panda e un ciclomotore Yamaha xp500 e due un conti bancari.

Gli accertamenti patrimoniali svolti dai militari della compagnia sono stati svolti in seguito all’arresto di Di Giovanni Antonio, avvenuto il 9 agosto dello scorso anno, a Brindisi, quando fu fermato a bordo di una vettura fiat croma, dopo che non aveva rispettato l’alt dei militari e speronato l’autovettura di servizio e ingaggiando un violento e pericoloso inseguimento, terminato nei pressi del centro commerciale Ipercoop. A bordo della fiat Croma furono trovati 85 kg. di hascisc, suddivisi in panetti da 500 grammi cadauno, nonché 11 banconote da 50 euro false per complessivi 550 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione