Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 23:19

cinema

Bif&est, un altro successo
oltre 75mila spettatori

Prossimo appuntamento dal 21 al 28 aprile 2018. + 10% contatti sui social

Bif&est, un altro successooltre 75mila spettatori

È tempo di bilanci per l’ottava edizione del Bif&st che si chiude stasera e che il prossimo anno avrà come date il 21-28 aprile. A fare il punto sul festival, il direttore artistico Felice Laudadio, il presidente della manifestazione, Margarethe Von Trotta, il presidente dell’Apulia Film Commission, Maurizio Sciarra e, infine, Michele Emiliano, presidente regione Puglia.
Questi alcuni numeri di questa edizione; 300 eventi in otto giorni in dodici sale con la partecipazione di circa 75.000 spettatori. Sul fronte del web,invece, i contenuti testuali e multimediali che hanno raccontato il Bif&st sui tre social ufficiali (Facebook, Twitter e Instagram) hanno raggiunto oltre 385.000 visualizzazioni con 21.500 visualizzazioni sulle singole pagine così suddivise: 12.000 sulla pagina Facebook, 7.000 su quella Twitter e 2.500 per Instagram. Le tre pagine ufficiali hanno avuto poi un incremento medio degli utenti, rispetto alla passata edizione, di circa il 10 % totale con una netta prevalenza di pubblico tra i 18 e 34 anni.Il sito ufficiale del Bif&st ha raggiunto circa 30.000 sessioni per oltre 110.000 visualizzazioni di pagina con un bacino di utenza proveniente anche da altri Paesi, europei e non.

Per il presidente della Regione Puglia Emiliano: «Ora ci sono tutti i presupposti per consolidare in futuro la manifestazione, pur nel rispetto di quella sobrietà e senso della misura che sono propri di noi pugliesi. Io credo che, relativamente al lavoro di Laudadio e dei suoi collaboratori, un altro elemento importante per il successo del Bif&st sia stata la libertà con la quale hanno potuto lavorare, facendo sparire tutti quegli interventi - di amministratori, dei gangli della società - che in altri contesti interferiscono con l’ambito organizzativo ed artistico; qui la politica ha affiancato la cultura in assoluta armonia e reciproco rispetto. Questa manifestazione - ha concluso - è un evento identitario della comunità pugliese, italiana ed europea». Maurizio Sciarra ha evidenziato come sia stato vincente, in questa edizione, «anche il coinvolgimento del territorio nella produzione, con la partecipazione importante di enti come Confindustria, ANCE e altri, mentre dal punto di vista industriale, trovo che sia molto positivo che sia venuto qui un regista internazionale come Goran Paskaljevic e abbia considerato l’idea di girare un film in Puglia." In conclusione Felice Laudadio ha dato una piccola anticipazione di quella che sarà la grande Retrospettiva del prossimo anno "dedicata ad un autore o un’autrice internazionale e vivente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione