Domenica 22 Luglio 2018 | 03:26

Tutti gli interventi previsti

Basilicata, via libera al bilancio
mancano 40 mln del petrolio

Il dettaglio della manovra da 3,2 miliardi approvata dal consiglio regionale

Ammonta a circa 3,2 miliardi di euro la manovra finanziaria della Regione Basilicata per il 2017: il Consiglio regionale ha infatti approvato a maggioranza la «Legge di Stabilità regionale».  Il presidente della Regione, Marcello Pittella (Pd), a margine della riunione ha evidenziato che la manovra contiene "interventi robusti, anche considerando che le risorse di cui potrà disporre la nostra regione vedono circa cento milioni in meno, tra minori trasferimenti e minori proventi del petrolio».

La manovra, infatti, risente di una forte contrazione dei trasferimenti statali: circa 52,5 milioni di euro in meno, a cui si aggiungerà, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa dell’assemblea, una riduzione dei proventi delle estrazioni petrolifere di circa 40 milioni di euro, collegata alla sospensione delle attività nel Centro oli di Viggiano (Potenza).
La sanità è uno dei principali capitoli di spesa, con uno stanziamento per il 2017 di 1,1 miliardi, a cui si aggiungono le risorse per lo sviluppo economico (331 milioni), la tutela del territorio e dell’ambiente (352 milioni), le politiche sociali (124 milioni) e i trasporti (260 milioni). Fondi anche per Matera 2019, «che rappresenta - ha detto Pittella - un vettore importante per il turismo in Basilicata: 1,5 milioni per la Capitale della cultura mi sembra un tratto significativo, considerando che Matera gode, in questo momento, di oltre cento milioni di finanziamenti che vanno accelerati e spesi, perché da lì noi recuperiamo marketing e infrastrutture importanti. Chiudere quindi la legislatura con indici di crescita significativi - ha aggiunto il governatore lucano - è il mio obiettivo e quello della maggioranza, e dunque lavoreremo sodo su questo».

Tra i capitoli principali di spesa previsti nella «Legge di Stabilità regionale» approvato oggi dal Consiglio regionale della Basilicata ci sono anche quelli relativi alle politiche del lavoro e alla formazione professionale (93 milioni nel 2017), all’agricoltura (38 milioni), all’istruzione e al diritto allo studio (95,7 milioni), al turismo (33,8 milioni), e alla tutela dei beni e delle attività culturali (53,4).

Nell’ambito sanitario è poi previsto il rifinanziamento delle infrastrutture necessarie per la radioterapia all’ospedale di Matera (1,750 milioni di euro) e del piano straordinario per l'adeguamento del polo riabilitativo di Maratea (6,5 milioni). La legge di Stabilità destina inoltre 14,8 milioni per la costruzione della caserma della Guardia di finanza e otto milioni per la riqualificazione della Caserma Lucania, a Potenza per la sede dell’Arma dei carabinieri. Il contributo ordinario per il funzionamento dell’Agenzia regionale per il lavoro è di un milione di euro, mentre la dotazione del «Fondo di garanzia per il circolante delle imprese», dai 10 milioni di euro previsti inizialmente viene ridotta a sette milioni, "sufficienti a coprire le domande presentate": il testo conferma anche il contributo regionale per le attrezzature dell’Arpab (8,9 milioni) e prevede contributi agli enti locali e agli enti pubblici vigilati dalla Regione che assumeranno lavoratori con disabilità e 200 mila euro per le Pro loco.

La Regione finanzierà anche alcuni Comuni lucani per varie attività, tra cui i costi dell’emergenza neve e il riequilibrio finanziario degli enti, a cui si aggiunge un’anticipazione di 850 mila euro per il risanamento e il riequilibrio del Consorzio industriale di Potenza. Il Consiglio regionale ha poi approvato a maggioranza il bilancio di previsione pluriennale 2017-2019 della Regione. Lo stanziamento del fondo speciale per gli oneri derivanti da provvedimenti legislativi regionali «che si perfezionano successivamente all’approvazione del bilancio» è stato incrementato di un milione di euro. Sempre a maggioranza è stato infine approvato il bilancio di previsione finanziario per il triennio 2017-2019 del Consiglio regionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari calcio, Decaro alla festa dei tifosi a Pane e Pomodoro: 7 giorni per fare tutto Il video

 
Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

 
Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

 
Ristorazione, l'azienda Ladisaconferma trend crescita: +24%

Ristorazione, l'azienda Ladisa conferma trend crescita: +24%

 
Andria, mutilato il CrocifissoL'ira del vescovo: fatto grave

Andria, mutilato il Crocifisso
L'ira del vescovo: fatto grave

 
Gara Ilva, bufera su Di Maio«Annullamento è una follia»Cantone (Anac) frena sul parere

Gara Ilva, bufera su Di Maio. Cantone (Anac) frena. Ministro: «Verifichiamo»

 
Nozze pugliesi per la show girl Justine Mattera. Pace fatta Nazzaro-Volpe

Nozze pugliesi per la show girl Justine Mattera. Pace fatta Nazzaro-Volpe

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS