Cerca

meeting nazionale

Bari, rombano le Moto Guzzi
è gran festa sino a domenica

moto guzzi

Bari capitale della motocicletta: da oggi a domenica è sede del Meeting Nazionale Moto Guzzi World Club. Un grande evento: la manifestazione è animata da circa 600 partecipanti che sulle loro moto, tutte mitiche da quelle storiche agli ultimi modelli, saranno protagonisti di cortei, assemblee organizzative e tour turistici in buona parte della Puglia grazie al sostegno del “padrone di casa”: la concessionaria barese Moto Guzzi Fratelli Costantino.
Tre giorni importanti per i possessori della Aquile di Mandello del Lario riuniti da anni in un club esclusivo dalla passione per le loro moto che li porta non solo ad amare il turismo, la scoperta di nuovi posti ed a scambiarsi consigli, ma anche ad osservare le norme che assicurano la massima sicurezza in moto (con un’attenzione particolare ai soci più giovani). In Italia sono 12.800, dei quali circa 300 del “Party in moto” barese. In Puglia sono arrivati, sempre rigorosamente su moto Guzzi e spesso in gruppo, da ogni parte del Paese: a partire da Torino, Milano, Modena e Roma per finire a rappresentanti della Campania, Calabria e Sicilia. Naturalmente folto il gruppo dei pugliesi, col Salento in testa, che immaginiamo capeggiati dalla presidente del club dei guzzisti pugliesi, Anna Ungaro (senza consorte sul sellino posteriore, alla guida della sua Guzzi). E poi, dimostrazione dell’importanza dell’evento a livello internazionale (il secondo in Puglia dopo trent’anni), le rappresentanze estere col folto gruppo greco (40 partecipanti su 20 moto) e gli equipaggi giunti dagli Emirati Arabi.

Una partecipazione alla quale un buon guzzista deve essere presente con entusiasmo. Emerge dal commento di uno di loro lanciato giorni fa nel sito del Club. «Si avvicina la data del mio primo “lungo” viaggio in moto per partecipare al meeting moto guzzi di Bari ..... io e mia moglie abbiamo colto l’occasione e ci siamo organizzati un piccolo tour (anche per dimezzare le distanze da coprire ogni giorno in moto visto che non siamo più “giovanotti” e la schiena comincia a dare qualche piccolo “segnale”). Quindi domani partiamo per Caserta, venerdì ci uniamo ad amici del luogo e tutti insieme andiamo a Bari dove spero di conoscere molti di voi, sabato parteciperemo al tour organizzato dalla Guzzi e andremo tutti in moto a Alberobello con rientro alla sera con partecipazione al gran galà domenica. In giornata partenza per Matera, lunedì per Salerno e martedì Costiera Amalfitana e rientro a Roma».

Per una coppia che è al primo tour ce ne sono centinaia che li seguono da tempo. La riunione del Moto Guzzi World Club si ripete ogni anno (gli ultimi a Bordighera, Albania e Malta) in città sempre diverse. Un’occasione per spronare i gruppi partecipanti a presentare le loro attività della stagione motociclistica appena iniziata. La Puglia l’ha colta al volo non solo come risposta a questi centauri legati alle loro Guzzi come mezzo ideale per un turismo unito alla natura. Ma anche per far conoscere le sue doti che ne fanno un’ideale meta turistica che emergono già dal programma della tre giorni che vede come prima tappa proprio Bari (nel programma definita Capitale del Mediterraneo bizantina): oggi alle 12, dopo la raccolta delle iscrizione al Meting in piazza della Libertà), i partecipanti avranno la possibilità di lasciare le loro moto (custodite) e visitare il borgo antico, Basilica di San Nicola compresa. «Un quartiere con una storia antichissima, un dedalo di viuzze bianche a ridosso del mare oggi regno della movida pugliese. I “guzzisti” potranno assaporare parte della tradizione attraverso lo street food tipico barese, offerto dalla concessionaria Moto Guzzi F.lli Costantino».

La stessa concessionaria che ha provveduto a quant’altro è indispensabile alla tre giorni: a partire dalle 36 staffette in moto impegnate da ieri ad accogliere gli ospiti dalle porte della città fino alle guide turistiche. Domani, dalle 9, in piazza della Libertà, dopo le iscrizioni degli ultimi arrivati e l’annullo filatelico presso apposito stand di Poste Italiane, l’allegro gruppo affiancato dal furgone di assistenza e le staffette partirà in moto per il tour della Valle D’Itria alla volta di Alberobello imboccando la ss 16. «Il percorso turistico attraverso il quale sarà raggiunto Alberobello – annuncia il programma - si compone di tratti di bosco e di macchia mediterranea, alternati a vigneti da cui si ricava un vino di qualità e oliveti secolari dai quali si produce olio di oliva extravergine».

«Alberobello – illustra ancora il programma - con i suoi trulli, è uno dei 51 siti italiani inseriti dall’Unesco nella World Heritage List. Il nome deriva dal greco e significa cupola in riferimento alle antiche costruzioni coniche in pietra a secco di origine preistorica. I trulli sono utilizzati ancora oggi come abitazioni e costituiscono un geniale e longevo esempio di architettura spontanea. Nel corso della giornata, gli appassionati della casa costruttrice di Mandello del Lario, potranno immergersi nella storia e nella cultura della cittadina attraverso un tour guidato e una ricca degustazione tipica offerta dalla concessionaria Moto Guzzi F.lli Costantino».
Nella sala consiliare del Comune si svolgerà la riunione dei dei soci dei club con presidenti per l’approvazione del bilancio 2016.
Il rientro a Bari per le 18,30, permetterà ai partecipanti lo shopping per le vie del capoluogo e di prepararsi per la serata di gala prevista per le 21 presso il Palace Hotel. La cena sarà arricchita da musica, premiazioni e interventi da parte dei rappresentanti delle organizzazioni motociclistiche presenti.
La domenica, in collaborazione con l’evento Vivicittà, sfilata lungo le vie della città con tutti gli incroci chiusi al traffico, da Largo 2 Giugno fino a Piazza Libertà. Gli eventi, accompagnati da una street band, si concluderanno in Piazza della Libertà in una grande festa con il saluto finale delle autorità cittadine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400