Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 15:03

Ambiente svenduto

Ilva, il 9 giugno udienza
per patteggiamento società

Ilva, il 9 giugno udienzaper patteggiamento società

E’ stata fissata per il 9 giugno prossimo l’udienza dinanzi alla Corte d’Assise di Taranto per decidere sui patteggiamenti presentati dalle società Ilva spa e Riva Forni Elettrici, la cui posizione è stata stralciata nel processo per il presunto disastro ambientale causato dall’Ilva, chiamato 'Ambiente Svendutò, che vede imputate 44 persone fisiche e la società Partecipazioni industriali (ex Riva fire). Ad occuparsene sarà un nuovo collegio di giudici a cui la Corte presieduta da Michele Petrangelo ha rinviato gli atti. La richiesta di patteggiamento dell’Ilva spa prevede otto mesi di commissariamento giudiziale, affidato sempre agli attuali commissari Gnudi, Carrubba e Laghi, e 241 milioni a titolo di confisca, quale profitto del reato compiuto tra il 2009 e il 2013, e altri 2 milioni come sanzione. Il patteggiamento di Riva Forni Elettrici si aggira invece sui 2 milioni di euro. I legali dell’ex Riva Fire avevano chiesto uno stralcio della loro posizione in attesa che si perfezionasse il rientro dall’estero in Italia del miliardo e 230 milioni sequestrato nel 2013 dalla Procura di Milano, custodito nei sette trust dell’isola del Canale della Manica aperti dalla famiglia Riva. La Corte d’Assise ha però respinto l’istanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione