Cerca

Giovedì 19 Aprile 2018 | 17:46

strategie

Ricercatore lucano
«Servono fondi
per il ritorno dei "cervelli"»

ricercatore lucano Marcello D’Amelio

Marcello D’Amelio

POTENZA - La ricerca scientifica è la strada che nessun Paese può permettersi di non percorrere, e gli investimenti rappresentano non solo un contrasto alle malattie, ma anche un importante risparmio futuro per la spesa sanitaria: per questo motivo è importante che i ricercatori facciano esperienza fuori dai loro confini, perché le esperienze all’estero rafforzano il bagaglio di uno scienziato, ma è cruciale che lo Stato faccia di tutto per farli tornare in Italia.
E’ questa, in sintesi, la visione del ricercatore lucano Marcello D’Amelio, professore associato di Fisiologia Umana e Neurofisiologia nell’Università Campus Bio-Medico di Roma, e coordinatore di un progetto sull'insorgenza del morbo di Alzheimer, che colpisce circa mezzo milione di persone in Italia. D’Amelio, originario di Montemilione (Potenza), ha frequentato l’Università di Bari per poi fare esperienza in altri centri di ricerca italiani e negli Stati Uniti. La ricerca condotta sull'Alzheimer riguarda una specifica area del cervello dove si produce la dopamina, neurotrasmettitore collegato anche ai disturbi d’umore. Gestendo i livelli di dopamina, che si abbassano con la «morte» dei neuroni di quell'area, è possibile contrastare anche la perdita della memoria.

Questo aspetto «apre anche a studi nuovi sulla predisposizione alla patologia, e quindi a nuove ricerche sui fattori di rischio e sui trattamenti», ha aggiunto D’Amelio - nel corso di una conferenza stampa che si è svolta oggi a Potenza con il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, e con l’assessore regionale alla Salute, Flavia Franconi - con un importante fattore di innovazione per una malattia che ha ancora pochi ambiti di cura e di prevenzione. "Abbiamo bisogno di voi», ha poi detto il ricercatore rivolgendosi ai rappresentanti della Regione, «e delle istituzioni locali e nazionali: è un appello al sostegno della ricerca in quanto lo Stato spende molto per le cure, e dare fondi alla ricerca significa anche un risparmio per la spesa sanitaria». Pittella, in videoconferenza, ha quindi evidenziato che «D’Amelio è un’eccellenza lucana, ma soprattutto nazionale: la Basilicata e l’Italia hanno bisogno di ricercatori di questo livello», mentre per Franconi, «la ricerca è una necessità e non un lusso: questo non è un Paese per la ricerca, ma bisogna invertire la rotta e questa sarà nostra battaglia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Venduta la Sangalli vetroacquistata da multinazionale turca

Venduta la Sangalli vetro
acquistata da società turca

 
Convalidato sequestrovasche Itrec Rotondella

Convalidato sequestro
vasche Itrec Rotondella

 
Minaccia moglie, lei lo denunciaCarabinieri scoprono armi

Minaccia moglie, lei lo denuncia
Carabinieri scoprono armi

 
Marozzi, dopo l'accordoprimi licenziamenti via sms

Marozzi, dopo l'accordo
primi licenziamenti via sms

 
«Ilva, i contratti con Mittalsono coperti dal segreto»

«Ilva, i contratti con Mittal
sono coperti dal segreto»

 
Bari, mafia della città vecchia21 arresti nel clan Capriati

Mafia, 17 arresti tra i Capriati a Bari:
«Le mani su una società del Porto
e il pizzo per la festa di San Nicola»

 
Bari, D'addario sotto processoper le botte alle Montereale

Bari, D'addario sotto processo
per le botte alle Montereale

 
Bari, mazzetta da 3mila euroPoliclinico: atto vergognoso

Bari, mazzetta da 3mila euro
Policlinico: atto vergognoso

 

MEDIAGALLERY

Bradanica, dopo 50 anniaperti i primi 8 chilometri

Bradanica, dopo 50 anni
aperti i primi 8 chilometri

 
Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

 
Tentata estorsione, fermati  avvocato e maresciallo Gdf

Tentata estorsione, fermati
avvocato e maresciallo Gdf

 
Tre arresti nel Foggianoper una serie di rapine e furti

Tre arresti nel Foggiano
per una serie di rapine e furti

 
Rapina ed estorsione ad Andria arrestati minori di 16 e 17 anni

Rapina ed estorsione ad Andria, arrestati minori di 16 e 17 anni

 
Barletta, in giro uomo armato di pistola

Barletta, in giro uomo armato di pistola

 
Bari, incendio in palazzina nel quartiere Poggiofranco

Bari, incendio in palazzina nel quartiere Poggiofranco

 

LAGAZZETTA.TV

Sport TV
Yoga via Skype,"un successo inaspettato"

Yoga via Skype,"un successo inaspettato"

 
Mondo TV
La pilota dai nervi d'acciaio

La pilota dai nervi d'acciaio

 
Italia TV
Al Sud si muore di piu'

Al Sud si muore di piu'

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 15

Ansatg delle ore 15

 
Economia TV
Portabilita' Rc auto per coppie di fatto

Portabilita' Rc auto per coppie di fatto

 
Calcio TV
E Simy fa Ronaldo

E Simy fa Ronaldo

 
Meteo TV
Previsioni meteo per giovedi', 19 aprile 2018

Previsioni meteo per giovedi', 19 aprile 2018

 
Spettacolo TV
Il narcos piu' famoso

Il narcos piu' famoso