Sabato 23 Giugno 2018 | 00:39

Brutta sorpresa a Pasqua

Canosa, per un errore del Caf
trenta famiglie senza assegno

Il Comune ha negato il contributo perchè ha ricevuto la pratica dal Caf Unsic oltre il termine previsto dalla legge

Canosa, per un errore del Caftrenta famiglie senza assegno

GIANPAOLO BALSAMO

CANOSA - Uovo di Pasqua indigesto. Per trenta famiglie canosine, infatti, il Comune ha riservato una regalo di Pasqua tutt’altro che piacevole.
Trenta nuclei familiari che erano in attesa dell’assegno previsto dalla Legge n.448/1988 («Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo»), dovranno infatti rinunciare al beneficio economico per una negligenza in realtà non imputabile a loro.
La denuncia arriva dall’avv. Vincenzo Princigalli che, rappresentando proprio alcune di queste famiglie (con tre o più figli minori), fa notare come la responsabilità della mancata erogazione dell’assegno non può essere attribuita ai soggetti che non hanno potuto beneficiare del contributo.
«Trenta famiglie - spiega meglio il legale - si sono viste recapitare dal Comune di Canosa una lettera con la quale è stata loro comunicata l‘impossibilità di corrispondere il contributo perché la relativa domanda avanzata ai sensi dell’art. 16 del Decreto 452/00 per il tramite del Caf Unsic BT 05-BA 12 con sede a Canosa in via Ammiraglio Caracciolo, sarebbe stata da quest’ultimo ufficio inoltrata oltre il termine stabilito dello scorso 31 gennaio previsto per legge».
​​​​​I Caf (Centri di assistenza fiscale), ricordiamo, sono organizzazioni che supportano i lavoratori dipendenti, i pensionati e i datori di lavoro in vari adempimenti, come ad esempio la compilazione dei modelli 730, delle dichiarazioni fiscali di ogni genere, dei modelli Red, dei modelli Isee, fino alla trasmissione telematica delle stesse pratiche.
«Il paradosso - aggiunge l’avv. Enzo Princigalli - sta nell'atteggiamento assunto del Comune di Canosa che, pur riconoscendo candidamente la negligenza imputabile al Caf ed ammettendo di avere deciso, con apposita delibera di giunta, di avvalersi dello stesso Centro di assistenza fiscale per il “disbrigo” delle pratiche, sembra ora voler risolvere il problema con un pilatesco invito alle famiglie a rivolgere le pretese risarcitorie nei confronti del suddetto Caf».
Oltre al danno, insomma, anche la beffa. Le famiglie «beffate», infatti, oltre che rinunciare all’assegno dovrebbero anche anticipare il denaro necessario per avviare le azioni risarcitorie.
L’avv. Princigalli, pertanto, ha invitato il Comune, responsabile in solido con il Caf, a provvedere tempestivamente al versamento, in favore delle famiglie aventi diritto, dell’importo corrispondente all’assegno dovuto.
«L’auspicio è che il Comune si attivi con la necessaria solerzia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Tortu meglio di Mennea: 9.99 nei 100 m È il primo italiano sotto i dieci secondi

Tortu batte Mennea: 9'99" nei 100 m
Primo italiano sotto i dieci secondi

 
Baglioni in concerto a Bari, aggiunta la data dell'8 novembre

Baglioni in concerto a Bari, aggiunta la data dell'8 novembre

 
Litiga con un pregiudicato, incendiata auto del sindaco di Monte Sant'Angelo

Litiga con un pregiudicato, incendiata auto del sindaco di Monte Sant'Angelo

 
Nadia Toffa cittadina onoraria di Taranto

Nadia Toffa cittadina onoraria di Taranto

 
A Brindisi tappa campionato moto acqua e hydrofly

A Brindisi tappa campionato moto acqua e hydrofly

 
Wind Tre al fianco dell’evento musicale «L’Acqua in Testa»

Wind Tre al fianco dell’evento musicale «L’Acqua in Testa»

 
Tournée del Petruzzelli, 13 minuti di applausi a Tokyo

Tournée del Petruzzelli, 13 minuti di applausi a Tokyo

 
Reclutavano migranti nei Cara, condannati 4 somali

Reclutavano migranti nei Cara, condannati 4 somali

 

MEDIAGALLERY

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Parte il test globale sulla salute degli oceani

Parte il test globale sulla salute degli oceani

 
Italia TV
Boom di farmaci falsi, due su tre contro l'impotenza

Boom di farmaci falsi, due su tre contro l'impotenza

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Economia TV
Accordo Eurogruppo su Grecia, ok alleggerimento debito

Accordo Eurogruppo su Grecia, ok alleggerimento debito

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso