Cerca

Venerdì 18 Agosto 2017 | 08:41

nel brindisino

Non vuole marinare la scuola
14enne picchiata da coetanea

bullismo

foto generica d'archivio

BRINDISI - Si sarebbe rifiutata di marinare la scuola e per questo motivo dopo essere stata insultata sarebbe stata aggredita da alcune coetanee sotto gli occhi di altri studenti. Il presunto caso di bullismo vede protagoniste al momento due 14enni che frequentano entrambe un istituto di Brindisi. La presunta aggressione si sarebbe verificata il 25 marzo scorso, il 29 marzo una denuncia querela è stata sporta poi dai genitori della 14enne di San Donaci - alla locale stazione dei carabinieri - aggredita da una coetanea di Torre Santa Susanna.

Da quanto sinora emerso la mattina del 25 marzo, alla fermata del pullman di Brindisi, la 14enne di Torre Santa Susanna avrebbe invitato la coetanea a non entrare a scuola. Al rifiuto opposto dalla coetanea di San Donaci quest’ultima sarebbe stata afferrata per i capelli e strattonata. La 14enne di Torre le avrebbe intimato anche: «Devi sparire».

Ad assistere alla scena ci sarebbe stata una passante che è intervenuta in aiuto della vittima assistendola fino all’arrivo dei genitori, che hanno accompagnato la figlia in ospedale dove i medici hanno riscontrato un trauma cranico non commotivo del rachide cervicale, con 10 giorni di prognosi. L’aggressione si sarebbe consumata fra le risate dei compagni, nessuno dei quali si sarebbe opposto a quanto accadeva. I genitori della giovane hanno quindi denunciato il fatto ai carabinieri. Del caso - come da prassi in questi casi - si sta occupando la Procura dei minori del tribunale di Lecce. La dirigente scolastica è stata informata dei fatti.
A quanto pare la 14enne di San Donaci sarebbe stata oggetto di scherno per giorni da parte di un paio di coetanee. Poi l’aggressione da parte della 14enne torrese. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione