Lunedì 23 Luglio 2018 | 04:28

In cella 2 vicini clan Francavilla

Foggia, proiettili e bombe
per estorcere 30mila euro

Foggia, proiettili e bombeper estorcere 30mila euro

Due persone sono state arrestate dai Carabinieri di Foggia perchè accusate di estorsione aggravata nei confronti di un imprenditore che vende prodotti per la pulizia. In carcere sono finiti Leonarda Francavilla, 35 anni, e Antonio Salvatorio, 26. La donna, oltre ad essere moglie di Mario Lanza, è anche sorella di Antonello ed Emiliano Francavilla, personaggi di spicco dlel'omonimo clan "Sinesi-Francavilla".

Le indagini dei Carabinieri, cristallizzate dalle misure restrittive di oggi, sono partite da alcuni episodi intimidatori - dal novembre del 2015 a marzo 2016 - che hanno riguardato la famiglie Grieco, proprietaria del marcio commerciale "Proshop". Il primo risale al 12 novembre del 2015 quando il titolare dell'impresa ritrovò la sua auto, che aveva parcheggiato lungo la strada, sforacchiata da alcuni proiettili.
Pochi giorni dopo, un attentato dinamitardo aveva causato ingenti danni a un’attività commerciale del pieno centro cittadino, in via Zodiaco, che esponeva proprio il marchio Proshop, e solo in un secondo momento è risultata non riconducibile alla famiglia proprietaria del marchio.
Il collegamento tra i due attentati, evidentemente accomunati dalla finalità di intimidire i titolari del marchio Proshop, aveva fin da subito fatto capire che qualcuno stava preparando un'estorsione ai loro danni.

L’indagine, condotta con attività tecniche, interrogatori e l'attento studio di un'ingente mole di documentazione amministrativa e contabile, ha infatti portato alla luce le pressioni fatte alla Proshop, nelle persone dei suoi titolari e gestori, costretti a effettuare, in condizioni commercialmente inaccettabili, una fornitura di merce del valore di circa 30.0000 Euro a favore di una società, costituita dagli indagati solo il 21 dicembre del 2015, specializzata nella vendita al dettaglio di prodotti per la pulizia della casa e l’igiene della persona, e necessaria a riempire gli scaffali del suo unico punto vendita in previsione della sua inaugurazione.

Tale fornitura è stata infatti concessa in condizioni di assoluto favore, finanziariamente definibili "da suicidio", quali la mancata copertura economica dei titoli di credito consegnati in pagamento, il mancato rilascio di garanzie del credito, l'assenza di un contratto in forma scritta, tutte condizioni, queste, estorte con reiterate minacce, seppur implicite, ma aggravate, tra l’altro, dall'essersi gli indagati avvalsi della forza intimidatoria derivante dalla più che nota parentela con esponenti di spicco della criminalità organizzata di Foggia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Latiano, Villa Romatizza, quel benedell' Asl (che vale 7, 8 mln di euro)

Villa Romatizza, quel bene abbandonato
dell'Asl (che vale 7,8 mln di euro) Foto

 
Tap, Emiliano: presi in giro pugliesi che hanno votato M5s

Tap, Emiliano: presi in giro
pugliesi che hanno votato M5s

 
Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

 
Foggia, a fuoco discarica sequestrataIl sindaco: tenere le finestre chiuse

Foggia, a fuoco discarica sequestrata. Il sindaco: tenete le finestre chiuse

 
Scandalo sanita in BasilicataPittella resta, giunta con poteri

Scandalo sanita in Basilicata
Pittella resta, giunta con poteri

 
Il Lecce si gode un super Falco: primo gol per mister Liverani

Il Lecce si gode un super Falco: primo gol per mister Liverani

 
Foggia, primo stop dal ParmaGrassadonia: difficoltà previste

Foggia, primo stop dal Parma
Grassadonia: difficoltà previste

 
Lecce, incendio fa strage di animaliin allevamento: morte oltre 400 bestie

Lecce, incendio fa strage di animali in allevamento: morte oltre 400 bestie

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS