Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 19:08

avviene in puglia

Diabete, famiglie pagano
farmaco salvavita bimbi

farmaci

BARI - Le famiglie pugliesi dei bambini diabetici pagano 150 euro per ciascuna confezione di una insulina salvavita perché la Regione tarda nell’emanazione della circolare che renderà gratuito l’approvvigionamento del farmaco. Lo denuncia in una nota l’Apgd (Associazione pugliese per l'aiuto al giovane con diabete).

Dopo l’approvazione della determina da parte dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale - il 10 febbraio scorso - quasi tutte le Regioni italiane hanno provveduto a darvi attuazione, rendendo rimborsabile anche per i minorenni questo tipo di insulina basale, che si è dimostrata più efficace delle precedenti tipologie in circolazione per la gestione e il controllo della patologia. Ogni confezione di questo farmaco salvavita costa 150 euro e ha una durata media di 5 settimane. In Puglia i genitori dei bambini con diabete che seguono questa terapia sono costrette ad acquistarlo.

«E' immorale che le famiglie debbano pagare un farmaco salvavita - commenta la presidente dell’Apgd Onlus, Associazione Pugliese per l’Aiuto al Giovane con Diabete, Lucia Vitale. Nella nostra Regione, ancora una volta. la burocrazia blocca i diritti dei malati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione