Cerca

galatina

Choc in ospedale ragazzo
trovato morto davanti al bagno

GALATINA - Un ragazzo di 22 anni viene trovato morto fuori la porta del bagno dell’ospedale, e ogni tentativo di rianimarlo si rivela inutile.

Ha perso la vita così un giovane già conosciuto alle forze dell’ordine e a quanto pare con problemi legati all’uso di sostanze stupefacenti. A trovare il cadavere è stato un medico del reparto di Gastroenterologia. Pare che sia stato allertato dal tonfo della caduta, e che giunto in direzione del rumore abbia rinvenuto il ragazzo esanime, nel corridoio al piano terra della palazzina De Maria. Accanto al giovane, una siringa e due confezioni di un farmaco antimalarico, prelevate da un altro reparto.

Stando alla ricostruzione dai poliziotti e dai colleghi della scientifica, entrambi giunti sul posto dopo la segnalazione dei medici, il giovane potrebbe essere penetrato all’interno del reparto Infettivi dell’ospedale, e, una volta lì, aver sottratto le fiale di medicinale. A quel punto è entrato nel bagno e si è iniettato il farmaco che, in quelle dosi, ha provocato un collasso cardiocircolatorio che lo ha condotto in pochi istanti alla morte. Ha avuto appena il tempo di uscire dalla porta del bagno e poi è stramazzato al suolo. Inutile - si diceva - ogni tentativo di intervento per poterlo rianimare. Per il giovane non c’è stato nulla da fare. La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Le indagini condotte dagli agenti del commissariato di Galatina, guidato dal dottor Giovanni Bono, dovranno accertare la provenienza del farmaco e l’esatta dinamica dell’accaduto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione