Cerca

Domenica 20 Agosto 2017 | 23:08

l'allarme

«A Zapponeta il ponte
scricchiola ed è pericoloso»

ponte pericolante a zapponeta

La vistosa crepa sul ponte

di GENNARO MISIATO LUPO

ZAPPONETA (FG) - La riscontrata pericolosità del “Ponte Rivoli”, sito nel territorio del Comune di Zapponeta, che sovrasta il torrente “Carapelle”, lungo la strada provinciale 141 Manfredonia – Zapponeta, all’altezza del villaggio “Foggiamare”, e lo stato di fatiscenza della stessa strada provinciale, ha allarmato e non poco gli amministratori comunali del piccolo centro rivierasco del basso tavoliere, che si sono dichiarati pronti ad intraprendere misure drastiche in merito se non vengono presi seri provvedimenti sulla messa in sicurezza della stessa.
«Abbiamo scritto all’amministrazione della Provincia di Foggia, dopo aver constatato di persona la pericolosità del Ponte di Rivoli, dove è evidente lo scollamento dei punti di giunzione che fa traballare vistosamente il cavalcavia al passaggio degli automezzi». Questa la denuncia pubblica degli amministratori comunali di Zapponeta sulle condizioni pericolanti del ponte Rivoli.

«Da mesi sollecitiamo l’amministrazione provinciale, protocollando note e avendo avuto più incontri con i suoi rappresentati, a prendere provvedimenti seri sulla messa in sicurezza della strada provinciale “141” – si precisa nella denuncia degli amministratori comunali zapponetani -. Una strada che da anni è divenuta impraticabile e fatiscente, dove manca persino la segnaletica stradale, paragonabile per questo ad un vero e proprio tratturo di campagna».
«Nessuno se ne cura, eppure è attraversata ogni giorno da migliaia di lavoratori e cittadini con i loro automezza. Purtroppo conta tantissimi incidenti con diverse vittime e per questo è stata, da tempo, denominata la “strada della morte”», rimarcano gli amministratori comunali -. Tra due mesi transiterà, su detta arteria, il giro d'Italia. Tale importantissimo evento aiuterà a velocizzare l'impegno della Provincia di Foggia? Noi ci stiamo battendo da tempo e lo faremo ogni giorno. Siamo pronti anche a prendere misure drastiche». Affinché il problema venga risolto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione