Cerca

Lunedì 18 Dicembre 2017 | 04:27

L'uomo ferito davanti a moglie e figlia

Agguato a Ceglie Messapica
arrestati 2 fratelli fruttivendoli

Agguato a Ceglie Messapicaarrestati 2 fratelli fruttivendoli

Sono stati arrestati dai carabinieri i due presunti autori del ferimento avvenuto ieri a ceglie Messapica del 27enne Cosimo bruni, raggiunto da quattro pistolettate mentre era in compagnia di moglie e figlia. In manette sono finiti i fratelli Lortenzo e Adriano Bellanova, di 39 e 24 anni, entrambi fruttivendoli, accusati di detenzione e porto illegale d'arma nonchè lesioni aggravate.

Secondo una prima ricostruzione dei miliatari, i due, alle 12.30 di ieri, mentre percorrevano la centralissima piazza Vecchia di Ceglie Messapica, a bordo di un'autovettura Volkswagen Polo, hanno incrociato e bloccato l'autovettura Mercedes Classe A condotta da Bruni, il quale è stato costretto a scendere dal veicolo e, dopo essere stato strattonato da Lorenzo Bellanova, è stato fatto bersaglio di 4 colpi di pistola cal. 7,65 venendo attinto alla gamba sinistra da soli 2 proiettili.

Il killer e il complice (il fratello) si sono allontanati ma sono stati rintracciati e bloccati dai Carabinieri. Il primo a finire in manette è stato Lorenzo Bellanova, poco dopo è toccato anche al fratello Adriano. La vittima, soccorsa e trasportata presso l’ospedale Perrino di Brindisi, ha riportato varie lesioni giudicate guaribili con una prognosi di 40 giorni.

Sul posto sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro 4 bossoli calibro 7,65, e una ogiva. Tuttora in corso le indagini finalizzate ad accertare il movente dell'agguato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione