Mercoledì 18 Luglio 2018 | 09:10

Operazione di Polizia e Gdf

Droga, 11 arresti e 54 indagati
tra la Basilicata e Foggia

Avevano messo in piedi un’organizzazione «altamente efficiente, con ruoli definiti e precise regole di condotta», e strutturata in modo capillare per lo spaccio di droga (eroina, cocaina e hascisc) in provincia di Potenza, acquistata a Napoli e nel foggiano e poi trasportata con un sistema di staffette, e a volte anche tagliata direttamente nel potentino: cinque persone sono finite in carcere e sei ai domiciliari nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Dda di Potenza, in collaborazione con la Squadra mobile e dalla Guardia di Finanza.

I particolari delle indagini sono stati illustrati stamani, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dal Procuratore Luigi Gay, dal pm Francesco Basentini, dal dirigente della Squadra mobile, Carlo Pagano, e dal comandante provinciale di Potenza della Guardia di Finanza, il colonnello Gianluca Dinoi.

Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state notificate a Rocco Santarsiero, Claudio Cioffredi, Giovanni Sciusco, Roberto Tarantino e Raffaele Cassano; gli arresti domiciliari sono stati invece disposti per Alessandro Sambataro, Mirco Nucito, Giovanni Antonio Cerverizzo, Daniele Caporaso, Antonio D’Aversa e Lucia Barile. Cinque persone hanno infine avuto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria (Teodoro Gabriele Barbetta, Maurizio Bochicchio, Pasquale Antonio Ciciriello, Laviero Salvia e Oreste Doria). Gli indagati sono complessivamente 54, coinvolti a vario titolo per associazione per delinquere finalizzata all’acquisto e allo spaccio di droga, estorsione e possesso di armi.

L’organizzazione aveva unito due gruppi criminali - del potentino e di Cerignola (Foggia) - che secondo gli investigatori avevano strutturato un traffico «meticolosamente definito": gli acquisti avvenivano nel Foggiano e a Napoli (in particolare nel Rione Traiano, attraverso i contatti con la locale famiglia degli Ivone), e lo stupefacente veniva poi portato in molti centri della provincia di Potenza su auto e moto, attraverso un sistema di «staffette» per evitare posti di blocco e controlli. Nel capoluogo lucano, la «base» del gruppo, la droga veniva spesso tagliata, per aumentarne valore e quantità, e poi rivenduta. Le aree di deposito e taglio, anche in questo caso, erano monitorate da un ampio sistema di "vedette».

Gli approvvigionamenti in qualche caso avvenivano anche direttamente nel Vulture Melfese. Le indagini sono cominciate nel 2012, con pedinamenti, intercettazioni e controlli, permettendo, ha spiegato Gay, di «bloccare un sodalizio criminoso che ha mostrato una significativa capacità organizzativa, efficiente e con un’attenta distribuzione di compiti e con l’osservanza di precise regole di condotta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Palo, 40enne si barrica in casa con fucile: Carabinieri sul posto

Palo, 40enne si barrica in casa con fucile scarico, irruzione dei Cc. «Voleva farsi ammazzare»

 
Presentata a Bari 20/ma edizione festa cipolla di Acquaviva

Presentata a Bari 20/ma edizione festa cipolla di Acquaviva

 
Sanità lucana, Pittella al RiesameAsl Bari, Emiliano: verso nuovo dg

Sanità lucana, Pittella al Riesame
Asl Bari, Emiliano: verso nuovo dg

 
Parroco si tuffa in mare ad Ostuni e muore annegato

Parroco si tuffa in mare
ad Ostuni e muore annegato

 
Sequestro cozze prelevate da zona vietata a Taranto

Sequestro cozze prelevate
da zona vietata a Taranto

 
Sanità, nomine dg Asl PugliaEmiliano: no pressioni politica

Sanità, nomine dg Asl Puglia
Emiliano: no pressioni politica

 
Inchiesta sanità, ex presidentePittella (Pd) resta ai domiciliari

Inchiesta sanità, ex presidente
Pittella (Pd) resta ai domiciliari

 

GDM.TV

Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 

PHOTONEWS