Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 01:15

Il caso all'Aro (rifiuti)

Extra a funzionari e dirigenti
Sindaca Brindisi presenta il conto

Dopo avvio di inchiesta interna deliberata la restitizione di 220mila euro

 «Carluccio ter», oggi a Brindisi gli annunci della sindaca

La sindaca di Brindisi, Angela Carluccio, al termine dell’assemblea dei sindaci Aro Br/2 (Ambito di raccolta ottimale dei rifiuti), sulla scorta delle indicazioni e dei chiarimenti forniti dal commissario per la gestione del ciclo dei rifiuti pugliesi, Gianfranco Grandaliano, ha chiesto oggi, e ottenuto con voto unanime, l’azzeramento degli incarichi in seno all’ufficio Comune dello stesso Aro e delle relative retribuzioni.

La stessa sindaca aveva chiesto accertamenti su importi per 220mila euro incassati come extra da dirigenti e funzionari per l’attività svolta all’interno dell’Aro. Di questi importi ha ora chiesto la restituzione.

«La sindaca - è scritto in una nota - si riserva di proseguire gli accertamenti interni sulla questione dei compensi ai dirigenti impegnati negli ultimi tre anni nell’ufficio Aro Br/2, alla luce delle indicazioni fornite dall’avvocato Grandaliano che ha invitato il Comune a chiedere, in autotutela, la totale e immediata restituzione delle somme versate a dirigenti e funzionari, per oltre 200 mila euro. Tali somme non trovano infatti alcuna giustificazione amministrativa»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione