Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 19:26

nel tarantino

Caseificio e canile abusivo
sequestrata masseria: un denunciato

carabinieri forestali

nella masseria sequestrata

TARANTO - In un’antica masseria, nelle campagne del Tarantino, i carabinieri hanno individuato e sequestrato un laboratorio caseario abusivo e un canile illegale. Una persona è stata denunciata. L’operazione è stata condotta dai militari della Compagnia di Taranto, con il supporto dei colleghi del Nucleo Antisofisticazioni e del Gruppo Carabinieri Forestale del capoluogo ionico. L’ispezione ha consentito di rilevare la presenza di un laboratorio caseario abusivo, di un allevamento di animali in condizioni igienico sanitarie non conformi, nonché di un canile abusivo in cui stazionavano cani, costretti a vivere in pochi metri. Il locale adibito a caseificio si presentava fatiscente ed in pessime condizioni igienico-sanitarie, con escrementi e spazzatura sul pavimento, pareti cosparse di muffe, ampie porzioni di muro con distacco di intonaci. Rinvenuti anche contenitori con siero, pentole sporche di latte, nonché 60 forme di formaggio e ricotta disposte su scaffali per la stagionatura. I carabinieri hanno posto sotto sequestro penale prodotti caseari con contestuale provvedimento di sospensione dell’attività di «caseificio abusivo».

Successivamente è stata constatata la presenza di un cavallo, sei suini adulti privi di contrassegno di identificazione, nove lattonzoli (maialini durante il periodo dell’allattamento), una capra tibetana, un agnello e due cani (sottoposti a sequestro) in un ambiente che si presentava in condizioni igienicamente precarie ed era privo di contenitori per il cibo e l’acqua. Le operazioni hanno infine riguardato diversi cani rinvenuti nel casolare: in particolare quattro adulti meticci e sette cuccioli, tutti risultati privi di microchip, costretti a vivere in pochi metri senza la possibilità di alimentarsi e visibilmente sporchi.

Il 39enne tarantino ritenuto responsabile dei luoghi (dove sporadicamente viveva con la sua famiglia) con piccoli precedenti di polizia, è stato denunciato per i reati di maltrattamento di animali ed illecita produzione e detenzione prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione. Sono in corso indagini per identificare i commercianti o soggetti privati che si approvvigionavano dalla fattoria abusiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione