Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 23:44

operazione di polizia

Droga ed armi, a Vieste
arrestati due albanesi

droga e armi sequestratata

foto Maizzi

VIESTE (FOGGIA) - Circa 800 chilogrammi di marijuana sono stati sequestrati e tre persone di nazionalità albanese sono state arrestate nel corso di un’operazione compiuta dagli agenti di polizia del commissariato di Manfredonia e della squadra mobile della Questura di Foggia. E' stata inoltre denunciata una quarta persona di nazionalità italiana e sono state trovate e sequestrate due pistole Beretta con matricola cancellata.

Nell’ambito di indagini, gli investigatori hanno accertato che un emergente gruppo di criminali viestano aveva concluso una trattativa con personaggi malavitosi albanesi per l'approvvigionamento di un ingente quantitativo di marijuana.
Durante uno dei controlli messi in campo per arrestare i componenti della organizzazione, il 2 marzo scorso, è stato bloccato un furgone che si stava immettendo sull'autostrada A14, direzione Pescara con a bordo 170 chilogrammi di marijuana. Il conducente albanese, Kapllana Majron, di 31 anni, presumibilmente appartenente alla organizzazione, è stato arrestato.

Ieri, nella località 'Tomarosso', a Vieste, è stato individuato il deposito della marijuana sbarcata sul Gargano: all’interno dell’edificio è stato trovato l’intero carico di circa 600 kg di marijuana e sono stati arrestati i due presunti «custodi» della sostanza stupefacente, Ardit Abilaliaj, di 25 anni, e Ali Pulomemoj, di 24, entrambi di nazionalità albanese. Sotto i sacchi a pelo utilizzati dai due come giaciglio sono state trovate due pistole con matricola cancellata, pronte a far fuoco.

Nel corso dell’arresto dei due, è arrivato sul posto, a bordo di un’automobile, un 45enne di Vieste, riconosciuto dai poliziotti in quanto fratello di un uomo che gli investigatori ritengono essere esponente di spicco della malavita locale. Il 45enne, alla vista dei poliziotti, ha abbandonato l’auto ed è fuggito. Solo più tardi, cambiatosi nel frattempo d’abito, si è ripresentato sul posto, probabilmente per recuperare il suo veicolo: è stato però bloccato dai poliziotti che nel frattempo si erano nascosti tra la vegetazione. Il 45enne - nella cui casa sono stati trovati gli abiti che indossava in precedenza - è stato denunciato in concorso con gli albanesi per la detenzione della droga.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione