Cerca

Martedì 22 Agosto 2017 | 13:09

contro la malavita e assenza delle istituzioni

Allarme mala a San Severo
sindaco e giunta sospendono
lo sciopero della fame

francesco miglio

SAN SEVERO (FOGGIA) - Il sindaco di San severo, Francesco Miglio, e la giunta comunale hanno sospeso lo sciopero della fame iniziato più di tre giorni fa per chiedere interventi del governo che combattano l’emergenza criminalità nel territorio del paese. La decisione è stata presa dopo che il prefetto Mario Morcone, capo di gabinetto del ministro dell’Interno Marco Minniti, ha convocato i vertici dell’amministrazione comunale di San Severo per martedì 28 febbraio alle 11 nella sede del dicastero a Roma. Lo rende noto l'ufficio stampa del Comune di San Severo.

«Si tratta di una notizia che ci riempie di soddisfazione - dichiara in una nota il sindaco Miglio - malgrado l’ora ed il giorno prefestivo, al ministero hanno lavorato per la situazione e l’emergenza dettata dall’escalation della criminalità a San Severo. Da parte dell’intera amministrazione comunale desidero esprimere la più sentita gratitudine al ministro Minniti ed prefetto Morcone per aver fissato nel più celere tempo possibile l'audizione. Porteremo all’attenzione del governo lo stato di forte preoccupazione e notevole disagio percepito da tutta la nostra comunità, stretta nella morsa della criminalità - ha conclude Miglio - chiedendo precise garanzie ed una attenzione particolare, con l’adozione delle misure indispensabili per la vivibilità cui abbiamo diritto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione