Lunedì 25 Giugno 2018 | 00:35

Processo rating

Difensore S&P: teorie
di complotti come in anni bui
Sentenze il 30 marzo

Processo rating, difensore S & P«Teorie complotti riportano ad anni bui»

TRANI - Contro il governo italiano, tra il 2011 e il 2012, non ci fu «alcun complotto e ipotizzare teorie su complotti internazionali richiama alla memoria periodi bui del passato della nostra Europa. Al centro di questo processo dobbiamo rimettere i fatti che dimostrano che non vi è mai stata alcuna manipolazione del mercato». Fatto questo che deve indurre i giudici ad «assolvere tutti gli imputati con la formula più ampia: perché il fatto non sussiste».

In quattro ore di arringa uno degli avvocati di Standard & Poor's, Guido Alleva, ha cercato di demolire a picconate il castello di accuse costruito dal pubblico ministero di Trani Michele Ruggiero, che accusa l’agenzia di rating e cinque tra manager ed analisti di S&P, di aver manipolato il mercato, soprattutto con il declassamento del rating italiano, al fine di danneggiare l'Italia e di deprezzarne i titoli di Stato.

I fatti risalgono al periodo compreso tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012, quando al governo c'erano Berlusconi prima e Monti dopo. Epoca, secondo la pubblica accusa, «in cui l’Italia stava meglio di tutti gli altri Paesi europei».
In questa vicenda processuale - ha spiegato Alleva - emerge chiaramente che «non fu S&P a ritenere la manovra del Governo italiano insufficiente. Fu la Bce, con la famosa lettera del presidente Trichet. Una lettera che era firmata anche da Mario Draghi, allora governatore della Banca d’Italia. Quella lettera non diceva certo che l’Italia avesse un problema di reputazione sui mercati. I contenuti erano chiari: il documento esortava il Governo a prendere misure per risolvere problemi strutturali. Al contrario, in questa aula, il pm ha sostenuto che in quel periodo l’Italia stava benissimo, quasi al livello della Germania». «Consob ha chiesto a Esma - ha detto Alleva - di valutare la coerenza delle valutazioni di S&P e la risposta fu chiara: i giudizi furono coerenti con i suoi criteri».

«Le azioni di rating - ha aggiunto il difensore - sono state annunciate in un conteso in cui i mercati avevano già scontato il rischio di deterioramento, cioè un aumento della valutazione del rischio del debitore».
La procura di Trani ha chiesto la condanna a due anni di reclusione per Deven Sharma, all’epoca dei fatti presidente mondiale di S&P; a 3 anni ciascuno per Yann Le Pallec, responsabile per l’Europa, e per gli analisti del debito sovrano Eileen Zhang, Franklin Crawford Gill e Moritz Kraemer. Per S&P è stata chiesta la condanna alla sanzione pecuniaria di 4,6 milioni di euro. Si torna in aula il 30 settembre per la sentenza.  (dell’inviato Roberto Buonavoglia, ANSA) 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Rogo nell'area ex Ansaldo, fiamme spente da pompieri e uomini Aeronautica

Rogo nell'area ex Ansaldo, fiamme spente da pompieri e uomini dell'Aeronautica

 
Incontro col Papa a Bari, «droni» e maxischermi»

Papa a Bari, droni e maxischermi. Pass in Curia e nelle parrocchie

 
Lezzi: «Su vaccini e rom Salvini sbaglia. Nessun appoggio a Emiliano»

Lezzi: «Su vaccini e rom Salvini sbaglia. Nessun appoggio a Emiliano»

 
Di Liddo e Semeraro oro ai Giochi del Mediterraneo

Di Liddo e Acerenza d'argento
ai Giochi del Mediterraneo
E c'è il bronzo di Palmitessa

 
Morto ex parlamentare e ex questore Francesco Forleo

Morto ex parlamentare e ex questore Francesco Forleo

 
Inaugurato il diretto Bari-Mosca della S7 Airlines

Inaugurato il diretto Bari-Mosca della S7 Airlines

 
Sangiorgi a sopresa: «Sarò papà»

Sangiorgi a sorpresa: «Sarò papà»
Foto e frase: «Scegliamo il nome?»

 
Anziana scippata cade e batte la testa

Anziana scippata cade e batte la testa
arrestato un 14enne

 

MEDIAGALLERY

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

 
Impresa della Pink Bari Primavera battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

Scudetto alla Pink Bari Primavera
battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

 
Apricena, una discarica abusiva in pieno parco

Apricena, trovata una discarica abusiva in pieno parco

 
Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Italia TV
Topi tra i cassonetti al centro di Roma

Topi tra i cassonetti al centro di Roma

 
Mondo TV
Saudite al volante: finalmente indipendenti

Saudite al volante: finalmente indipendenti

 
Economia TV
In aziende appena 5% donne al top stipendi

In aziende appena 5% donne al top stipendi

 
Calcio TV
Baresi e Albertini al memorial Freti

Baresi e Albertini al memorial Freti

 
Spettacolo TV
Fuga dall'isola del Diavolo

Fuga dall'isola del Diavolo

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

 
Sport TV
Tortu batte Mennea

Tortu batte Mennea