Cerca

è sopra la media italiana

Il Pil della Puglia nel 2015
segna +1,2%. Vale 798 milioni

istat

BARI - «Il Prodotto interno lordo (Pil) della Puglia cresce nel 2015 dell’1,2%, segnando un aumento che vale in termini assoluti oltre 798 milioni di euro. Si tratta della performance migliore della Puglia dal 2006, due anni prima della grande crisi globale».

Lo comunica la Regione Puglia precisando che «a rilevarlo è l’Istat che ha diffuso i dati aggiornati attraverso la piattaforma I.Stat». La Puglia, si evidenzia nella nota della Regione, «è la sesta regione in Italia per incremento del Prodotto interno lordo dopo Basilicata (+4,1%), Abruzzo (+2,6%), Sicilia (+2,1%), Umbria (+1,9%) e Bolzano (+1,7%).

Fa meglio dell’Italia (+0,7%), del Mezzogiorno (+1,1%), del Centro (+0,3%), del Nord-est (+0,7%) e anche del Nord-ovest (+0,8%)». «Siamo ancora lontani dai valori pre-crisi - commenta il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano - ma una cosa è certa: possiamo essere orgogliosi del grande sforzo compiuto dalla Puglia tutta per risollevarsi da una delle congiunture più negative della storia». L’assessore regionale allo Sviluppo economico, Loredana Capone, aggiunge che «questa battaglia condotta ogni giorno dalle imprese, dalle istituzioni, dalla società civile, dal mondo della formazione e della ricerca, dai lavoratori, da ogni donna e da ogni uomo della Puglia, oggi raccoglie un risultato che non è un traguardo ma è senza dubbio una tappa importante da cui ripartire per rimboccarsi le maniche e ricominciare a costruire».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400