Cerca

barletta

Guadagnano 3 euro l'ora
denuncia addetti callcenter

Guadagnano 3 euro l'ora denuncia addetti callcenter

BARLETTA - «Guadagniamo tre euro all’ora, lavoriamo per otto o nove ore al giorno, senza ferie, permessi, praticamente a cottimo, nel migliore dei casi con un contratto di collaborazione senza tutele». Lo hanno denunciato al sindacato e ai militari della Guardia di finanza alcuni lavoratori di altrettanti call center che hanno diverse sedi nella provincia di Barletta - Andria - Trani, dei quali il sindacato preferisce non fornire ulteriori indicazioni, neanche in riferimento alle sedi, a tutela degli stessi lavoratori.

«Si tratta - spiega il segretario generale della Slc Cgil Bat, Vincenzo Montrone - di lavoratori di call center che operano anche per grandi aziende e che ci hanno chiesto aiuto perché ciò che svolgono è praticamente una vera e propria attività a cottimo, visto che per l’azienda l’unica cosa che conta sono gli obiettivi da raggiungere, ovvero il numero delle persone da contattare obbligatoriamente al giorno ed il tempo da trascorrere con loro al telefono».

Il segretario generale della Cgil Bat, Giuseppe Deleonardis, parla di «una situazione dilagante nel territorio, come nel caso del call center presente a Barletta e Bisceglie che conta oltre 100 dipendenti». «All’interno di molti di questi call center - spiega - applicano contratti pirata firmati con organizzazioni sindacali non rappresentative a livello nazionale utilizzando tipologie contrattuali in deroga alle normative».

Infine il sindacalista rivolge un appello ai lavoratori di questo settore, a denunciare queste situazioni perché «solo così possiamo vincere la battaglia contro lo sfruttamento, come pure agli organi ispettivi chiediamo più controlli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione