Cerca

In un negozio di cinesi

Casamassima, sequestrati
pesce e carne scaduti

Casamassima, sequestrati carne e pesce scaduti

BARI - I Carabinieri del Nas hanno sequestrato oltre cento chilogrammi di carne e pesce in precario stato di conservazione scoperti in un negozio di Casamassima (Bari) gestito da una cittadina cinese, che è stata denunciata. Si tratta di alimenti, venduti al dettaglio e all’ingrosso, senza alcuna tracciabilità del prodotto, scaduti da tempo e mal conservati.

Il sequestro è stato eseguito nell’ambito di controlli disposti per accertare il rispetto della normativa in materia di igiene e salute pubblica e hanno riguardato un negozio di alimentari, di circa 300 metri quadrati, dove sono stati trovati gli oltre cento chilogrammi di prodotti ittici e di carne non idonei al consumo e privi di qualsiasi forma di tracciabilità ai fini della sicurezza alimentare.

Numerose le infrazioni accertate sulla merce esposta, in particolare prodotti ittici freschi e surgelati, nonché carne: tutti gli alimenti erano confezionati in «contenitori improvvisati». I militari hanno proceduto al sequestro di tutta la merce e dei macchinari destinati alla loro conservazione per un valore di oltre 50 mila euro. Alla cittadina cinese sono state elevate anche sanzioni per circa tremila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400