Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 00:26

un centinaio a bordo

Barcone con migranti
intercettato al largo di Leuca
Neonata portata in ospedale

sbarco migranti da barca a vela ad Otranto

foto Rocco Toma

LECCE - Un’imbarcazione a vela è stata intercettata in mare a circa 20 miglia dal Capo di Leuca. A bordo, secondo le prime notizie, ci sarebbero un centinaio di migranti, presumibilmente siriani e afghani anche donne e bambini. Sul posto stanno operando gli equipaggi di mezzi della capitaneria di porto di Gallipoli-Otranto e Leuca. La barca, lunga 14 metri, viene scortata nel porto di Otranto dove attraccherà.

C'è anche una bimba di due mesi tra i migranti intercettati su una barca a vela al largo del Capo di Leuca e fatti sbarcare ad Otranto (Lecce). Con lei c'è la madre ed entrambe sono state ricoverate all’ospedale di Scorrano (lecce) per ipotermia.

In tutto i migranti sono un centinaio. L’imbarcazione a bordo della quale viaggiavano, denominata 'Blues', era in buone condizioni e battente bandiera del Montenegro; è arrivata nel porto di Otranto scortata da tre motovedette.

I migranti, secondo ulteriori accertamenti, a bordo sono di varie nazionalità; ci sono iracheni, curdi, afghani, iraniani, pakistani e siriani. Almeno un terzo dei migranti a bordo è costituito da bambini. Al vaglio del pool investigativo interforze c'è la posizione di due persone sospettate di essere gli scafisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione