Cerca

Lunedì 11 Dicembre 2017 | 12:35

operazione gdf

Salento, bloccato in mare
carico di droga dall'Albania

motoscafo contrabbandieri

LECCE - Un carico di marijuana proveniente dall’Albania - complessivamente quasi otto quintali - è stato scoperto a bordo di un motoscafo intercettato dai militari della Guardia di Finanza al largo di San Cataldo (Lecce). I militari, dopo un inseguimento, hanno arrestato le persone che erano a bordo dell’imbarcazione, due brindisini, di 47 e di 58 anni, e un cittadino di nazionalità albanese, di 31 anni.

L’operazione - avvenuta ieri - è cominciata in pieno giorno, quando il dispositivo aeronavale del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari e del Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza di Taranto, che svolge funzioni di Centro di Coordinamento Locale Frontex per l'operazione «Triton», ha indirizzato l’attenzione verso il motoscafo sospetto per controllarlo. Alla vista dei finanzieri gli occupanti del natante intercettato hanno cercato di fuggire, aumentando la velocità e buttando in mare parte del carico.

L'inseguimento è terminato a circa 20 miglia al largo di San Cataldo. Il motoscafo utilizzato dai tre per il traffico di droga, un semicabinato lungo 8 metri, con un potente motore fuoribordo da 225 cavalli, è stato portato agli ormeggi dagli uomini della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Otranto e sequestrato. La marijuana recuperata e sequestrata dai finanzieri anche dal mare, era confezionata in 43 colli di varie dimensioni del peso complessivo di 760 kg. La droga avrebbe fruttato al dettaglio oltre 7 milioni di euro all’organizzazione criminale. Sono oltre 5 le tonnellate di marijuana sequestrate dalla Guardia di Finanza in Puglia in queste prime settimane dell’anno, a cui si aggiungono le 20 tonnellate circa sequestrate nel 2016 sempre dalle Fiamme Gialle pugliesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione