Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 18:18

omicidio

Vieste, in un agguato
ucciso fratello di un boss
Falciato da fucilate

carabinieri foto notturna

VIESTE (FOGGIA) - Un uomo, Onofrio Notarangelo, di 46 anni, fratello del boss Angelo Notarangelo ucciso il 26 gennaio del 2015, è stato ammazzato in serata con colpi di fucile sparati da persone non ancora identificate. L’uomo era solo in un’auto in via Verdi, a Vieste, quando è stato avvicinato dal killer che ha sparato. La vittima è stata raggiunta da quattro colpi di fucile.

Sul posto sono giunti i carabinieri della tenenza Garganica che hanno avviato le indagini. Gli investigatori stanno ascoltando parenti e amici della vittima e stanno acquisendo i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona. Poco meno di due settimane fa, sempre a Vieste, è stato ucciso con colpi di pistola un altro uomo, Vincenzo Vescera, di 33 anni, pregiudicato.

FATALE FUCILATE DA VICINO - La vittima - raggiunto alla testa e al torace da quattro colpi di fucile sparati da distanza ravvicinata - è stato trovato riverso sul volante della sua utilitaria, una Fiat Punto, in via Verdi, nelle vicinanze della sua abitazione, a Vieste. Nel corso della notte i carabinieri del comando provinciale di Foggia hanno ascoltato numerose persone, tra parenti ed amici della vittima, ed hanno eseguito perquisizioni tra i vari soggetti legati alla criminalità organizzata viestana. Sarebbero stati effettuati anche alcuni stub.

E’ ipotizzabile che l’omicidio di ieri sera possa essere collegato a quello del pregiudicato Vincenzo Vescera, di 32 anni, avvenuto, 10 giorni fa in via San Nicola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione