Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 00:21

Donati i «gettoni» di presenza

Bari, i consiglieri dei municipi
si «tassano» per borse di studio

Bari, i consiglieri dei municipisi «tassano» per borse di studio

L’assessore del Comune di Bari alla Pubblica istruzione, Paola Romano, ha incontrato oggi tutti i consiglieri di Municipio che hanno aderito all’iniziativa 'Baricresce - Un gettone per l’istruzionè, che consentirà di finanziare ulteriori borse di studio, rispetto a quelle annualmente conferite dal Comune di Bari, in favore di studenti delle scuole secondarie di secondo grado della città e di laureati che abbiano trattato tesi sulla città di Bari.
L’iniziativa è partita da alcuni consiglieri di Municipio che, dallo scorso gennaio, hanno scelto di devolvere parte dei gettoni di presenza percepiti per la loro attività istituzionale, costituendo un fondo utile a finanziare borse di studio per studenti baresi delle scuole superiori e delle università di Bari. Alla somma raccolta si è aggiunto il contributo straordinario dell’assessore Romano: per l’esercizio finanziario 2016/2017 l’ammontare delle quote versate nel fondo è di 2.500 che consentiranno di coprire le spese di una borsa di studio per studenti universitari (1.500 euro) e di quattro borse di studio per studenti di scuole superiori.
Nei prossimi giorni l’ufficio Politiche giovanili del Comune stilerà una graduatoria degli studenti aventi diritto, selezionati tramite procedura pubblica avviata nel settembre 2016, che permetterà al Comune di Bari di stanziare 54 borse di studio per le scuole secondarie di secondo grado e 13 borse di studio per universitari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione