Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 20:34

Udienza il 1 febbraio

Inchiesta Filobus a Lecce
Buonerba davanti al giudice

Si deciderà sulla richiesta di rinvio a giudizio

Inchiesta Filobus a Lecce Buonerba davanti al giudice

LECCE - Finisce davanti ad un giudice l’inchiesta sul filobus. Ci sarà un solo accusato: il professore Massimo Buonerba, all’epoca dei fatti consulente giuridico dell’ìex sindaco Poli Bortone.

A distanza di sei anni dall’avvio dell’inchiesta e il procuratore aggiunto Antonio De Donno ha formalizzato la richiesta di rinvio a giudizio. L’udienza preliminare è fissata per il primo febbraio. La posizione dell’altro indagato, il progettista perugino Giordano Franceschini, è stata archiviata. Un fascicolo, per il reato di riciclaggio, è stato aperto dalla Procura di Milano per competenza territoriale. Secondo le risultanze investigative Buonerba avrebbe preteso e ricevuto 659 mila euro dal progettista del filobus, l’ingegnere Giordano Franceschini, in cambio dell’incarico.

Il professore venne anche arrestato nel dicembre di cinque anni fa con l’accusa di concussione poi riqualificata in corruzione dal Tribunale del Riesame. Buonerba trascorse tre mesi in carcere e nel corso degli innumerevoli interrogatori ribadì sempre di non aver mai intascato alcuna mazzetta da Franceschini (suo grande accusatore). Per il progettista perugino, invece, la Procura leccese ipotizzava l’accusa di truffa aggravata, in relazione al pagamento di fatture per lavori inesistenti.

L’inchiesta, come detto, non è ancora chiusa. Gli atti di un secondo filone d’indagine sono stati inviati a Milano per competenza territoriale. Nel registro degli indagati compaiono i nomi di Federico De Vittori, faccendiere di Lugano; Angelo, Renata e Olivier Ferrari (rispettivamente padre, zia e figlio) di Porto Ceresio; Nicoletta Messina, compagna di Olivier Ferrari; Giorgio Zoboli, imprenditore di Bologna; Roberto Buonerba, figlio del professore e gli imprenditori umbri Giampiero Della Massa e Dario Fabbriciani. Buonerba è difeso dall’avvocato Sabrina Conte; Franceschini è assistito, invece, dagli avvocati Andrea Sambati e David Brunelli (quest’ultimo del Foro di Perugia).

[F.Oli.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione