Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 02:29

soddisfatto biscardi

Petruzzelli c'è accordo
ridotti esuberi da 74 a 23

Petruzzelli c'è accordoridotti esuberi da 74 a 23

BARI - «Soddisfazione» viene espressa in una nota dal sovrintendente della Fondazione Petruzzelli, Massimo Biscardi, alla notizia «della approvazione di questa notte da parte della Regione Puglia dell’istituzione del Fondo speciale per la Cultura». La iniziale dichiarazione di licenziamento collettivo di 74 unità lavorative vede una cospicua e notevole riduzione degli esuberi - è detto nella nota - che scendono a 23 unità.
Si tratta, sottolinea Biscardi, «dell’impegno garantito dalla Regione Puglia a farsi carico dell’ulteriore incremento della propria partecipazione finanziaria nella Fondazione», che «consentirà, secondo il Piano di sviluppo da me presentato, di conciliare le esigenze funzionali delle nostre attività costantemente in crescita con le risorse finanziarie reperite. Risorse reperite sia all’interno del bilancio della Fondazione, frutto di razionalizzazione dei costi dei servizi e buona gestione, sia dalla approvazione di questa notte da parte della Regione Puglia con la istituzione del Fondo speciale per la Cultura».

L’ulteriore disponibilità della Regione Puglia a concedere la cassa integrazione guadagni alle 23 unità in esubero dovrà essere ratificata dal Consiglio di indirizzo della Fondazione Petruzzelli, che si riunirà dopo Natale. «Giova ricordare - afferma Biscardi - che il mandato ricevuto dal Consiglio di indirizzo della Fondazione è sempre stato quello di tentare di risolvere positivamente la vicenda, andando a mitigare, ove possibile, i previsti iniziali 74 esuberi, compatibilmente con le reali esigenze funzionali aziendali, e con una copertura finanziaria adeguata garantita dai soci. Pertanto, avendo raggiunto il punto di equilibrio finanziario in 23 unità in esubero - conclude Biscardi - chiederò al Consiglio di indirizzo di esprimersi circa l’ipotesi, fino ad oggi non contemplata, di ricorso alla cassa integrazione guadagni a fronte dei preventivati licenziamenti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione