Domenica 22 Luglio 2018 | 10:45

allarme xylella

Denunciato vivaista brindisino
esportava piante
senza regolare «passaporto»

vivaio piante

SAN VITO DEI NORMANNI (BRINDISI) - Un vivaista di Ostuni (Brindisi) è stato denunciato per diffusione colposa di malattie delle piante nel corso di controlli del Corpo forestale dello stato per il contrasto alla diffusione della 'Xylella fastidiosà, il batterio-killer degli ulivi.
Durante un accertamento programmato fra le bancarelle di San Vito dei Normanni sono state trovate, esposte per la vendita, 45 piante (di cui 15 di ulivo, oltre ad oleandri, ciliegi, amarena e rosmarino), non accompagnate dal prescritto 'passaportò, obbligatorio per le specie potenziali portatrici di patogeni da infezione, come l’ulivo, per la Xylella. Il rivenditore, peraltro, è risultato non potesse ottenere il rilascio di passaporto, in quanto non iscritto alla Regione Puglia quale esercente l’attività vivaistica. Per questo motivo, oltre ad essere sanzionato al pagamento di 5.000 euro, è stato denunciato.
E’ in vigore un divieto assoluto di commercializzazione di piante ospiti della Xylella, fra cui soprattutto l’olivo, all’interno delle zone infette, a meno che le piante non siano state prodotte in ambiente ermetico e sterile e movimentate nelle stesse condizioni, certificate dai servizi fitosanitari regionali, condizione necessaria per il rilascio del 'passaporto delle piantè.
I forestali hanno proceduto quindi al sequestro delle piante e, con la collaborazione degli ispettori fitosanitari dell’ufficio provinciale agricoltura di Brindisi della Regione Puglia, a certificarne la distruzione, che è avvenuta in un’area predisposta messa a disposizione dall’Arif (Agenzia regionale per le risorse irrigue e forestali).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Gianvito Giannelli e Marcello Danisi

Calcio, ecco i 20 imprenditori baresi
pronti a rifondare il Bari: valgono 500 mln Foto: tutti tifosi da una vita

 

Bari calcio, Decaro alla festa dei tifosi a Pane e Pomodoro: 7 giorni per fare tutto Il video

 
Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

 
Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

 
Ristorazione, l'azienda Ladisaconferma trend crescita: +24%

Ristorazione, l'azienda Ladisa conferma trend crescita: +24%

 
Andria, mutilato il CrocifissoL'ira del vescovo: fatto grave

Andria, mutilato il Crocifisso
L'ira del vescovo: fatto grave

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS